Follow by Email

giovedì 25 febbraio 2010

INCONTRI RAVVICINATI... E ROLLATINE PER GLI AMICI VEGETARIANI :-)

Stamattina ho incontrato Michele, erano parecchi mesi che non ci si vedeva, l'ho visto raggiante più che mai, la sua ragazza sta per presentare la tesi di laurea, ormai sono 2 bellissimi anni che stanno insieme ed è stato bello sentire la sua felicità :-) L'aveva conosciuta per caso in un pub, una sera che non riusciva a dormire, lei lavorava lì fino alle 3 del mattino e poi studiava, fu un colpo di fulmine, un momento che mi ha raccontato (era in piena crisi esistenziale), pensava che sarebbe stato difficile conquistarla, io gli dissi che gli occhi dell'amore non hanno bisogno di tante parole:-) Spero che duri, perchè come dice Massimo Gramellini è più stimolante avere diverse storie con la stessa persona, col passare degli anni, anzichè la stessa storia con persone diverse ed io aggiungo, pensando di stare meglio, chè sui fallimenti è molto difficile si possa ricostruire, ma spesso si ricade negli stessi errori.


Oggi la mia ricetta è per gli amici vegetariani:
rollatine di filetti di merluzzo con patate e carciofi.
Svolgimento:-)
sui filetti di merluzzo riporre aglio e prezzemolo, quindi arrotolarli e delicatamente inserirvi 2 stuzzicadenti, mettere in una padellona agli 2, patate e carciofi tagliati a spicchio , (dopo aver messo questi ultimi per pochi minuti in acqua e 2 cucchiai di farina,per toglier l'amaro), far rosolare a fuoco lento con olio evo, se fosse necessario aggiungere un goccetto d'acqua, verso la fine della cottura riporre nella padella le rollatine, cuocere pochi minuti ancora, aggiungere peperoncino e prezzemolo fresco tritato..un piatto unico che può allietare la tavola, qui ne va pazzo anche poker, è un cane buongustaio.

sabato 20 febbraio 2010

IL LADRO DI.....PIZZETTE :-)



Ieri, come tutti i pomeriggi, sono andata a giocare col mio piccolo, appena sono entrata la mia consuocera con tono serio e sconvolto mi ha detto: " stamattina il piccolo ha rubato una pizzetta"!!!- Rubato? ho risposto, "come può un bambino di 20 mesi rubare"? Lei mi ha spiegato che un piccolo, leggermente più vecchio di età,si fa per dire:-) di 5/6 mesi, stava mangiando una pizzetta, quando il nostro con disinvoltura gliel'ha sottratta e se l'è mangiata, lasciando l'altro in lacrime e senza merendina....Ora mi chiedo come si possa intervenire e spiegare a Zucchero che le cose degli altri non si toccano, dopo tutti questi mesi trascorsi ad insegnargli a dare i suoi giochi agli altri, ad essere gentile ed altruista (cosa che lui fa quasi sempre)...La risposta è semplice, ad un bisogno impellente di mangiare, non sapendo ben spiegare alle maestre la sua esigenza, ha pensato bene di prendere la pizzetta in prestito d'uso:-) senza aspettare troppo....Adesso tocca a noi ..io ho un'idea, lunedi, al nido gli faccio portare un pò di pizzettine da distribuire e vediamo se in futuro, dopo un'attenta analisi dell'accaduto ed elaborazione, se l'episodio si ripresenterà:-)
In questo mondo di ladri..è difficile sempre di più attenersi a delle regole e rispettarle, però è importante il detto: chiedete e vi sarà dato e se così non fosse..pazienza..l'unica consolazione è che ad un bambino questi valori si possono insegnare..perchè un bambino è una pagina bianca su cui scrivere :-)
ps. non diteglielo, ma da piccola andavo sugli alberi di noccioline e mi portavo a casa dei bei sacchettini..ed ancora ..ero innamorata dei pomodori, ne sentivo il profumo dalla strada e sistematicamente scavalcavo il recinto e me ne prendevo un pò...sarà un fattore ereditario?:-)) Baci a tutti

sabato 13 febbraio 2010

Un giorno importante:-)



I giorni a volte sembrano uguali, qualcuno va in cerca di speranze e di emozioni, si vedono persone frettolose, il freddo, i problemi, ma in questa mattina un pò speciale ho colto un attimo di stupore autentico, attraverso un cancello: la vita.
Dietro ci sono persone che conosco, alcune simpatiche ed affabili, altre un pò col naso arricciato:-) ( e qui mi vien da ridere), eppure siamo tutti simili all'appello, ma ancora non si capisce bene il perchè mettiamo distanze insormontabili tra noi, esseri umani, allora m'incanto a guardare la natura e mi passa questo leggero sgomento. Ho una mente analitica, mi piace guardare dentro le persone e mi accorgo della profonda solitudine di alcuni. Il mio cane mi segue ed a volte mi trasporta e mi ritrovo in prati sconfinati, dove stamattina fa capolino una piccola margherita..la vita scorre e la linfa ridà nuova vita, anche gli alberi ancora con un pò di neve sembrano allegri ed invitanti, ci salirei ancora, come facevo da ragazzina, per vedere dall'alto e così come un uccello mattutino guardo in giro e sorrido: tutto ci appartiene e va curato:-)

mercoledì 10 febbraio 2010

STRATEGIE DI MERCATO :-) fave spagnole ed incontri...

Il mercato stamane è stato bellissimo, un pò di sole, voglia di girare tra i banchi e ricerca per il pranzo. Ho optato per il merluzzo e le fave, queste ultime meritano una spiegazione: il banco era tenuto da rumeni uno dei quali parlava napoletano e le fave oibò, direbbe il grande Totò:-) provenivano dalla Spagna!! Da buona napoletana ho chiesto lo sconto è più forte di me, lo faccio ovunque, però qui mi è stato concesso con un largo sorriso, le fave spagnole che ho cucinato per il pranzo, al posto del primo, avevano un prezzo abbordabile, rispetto al fondo del mercato in cui c'era un aumento del 50%...Sono una management family:-), per cui prima di comprare faccio un giro d'ispezione, così ho scoperto che dall'altra parte erano a meno, stesse fave, stessa provenienza, con foglioline fresche attaccate...La domanda sorge spontanea, perchè? Forse le prime sono arrivate in aereo:-)) Ed ancora, come mai non abbiamo ancora le meravigliose fave pugliesi e campane? Forse anche lì ha fatto più freddo, va buò...faccio per allontanarmi, esaurita la spesa, quando mi sento chiamare e chi ti incontro? Il mio carissimo amico F.M. sempre allegro, con i suoi 60 anni compiuti poco tempo fa. Abbiamo lavorato insieme per circa 20 a. con rispetto reciproco e grande affetto, mi ha invitato al bar per un caffè, ma avevo una caramella in bocca ed un pò di fretta, al mio ristorante si pranza alle ore 12:-), dopo i soliti convenevoli mi ha proposto di andare a tenere un parco di una villa a Rivalta, suoi amici che gli hanno consegnato giardino ed orto:-) Gli ho sorriso, promettendogli di pensarci, sarebbe bello prendersi cura dei fiori, adesso è quasi ora di mettere a dimora nuove piantine. Un bacio, un saluto ed una promessa, mentre mi avviavo verso casa mi ha detto da lontano: sei sempre la stessa:-)) Maròòòòòò come gli voglio bene, una bugia gentile che mi dice sempre, ma fa piacere sentirla. Sono tornata a casa al volo, ho intravisto un'altra vecchia amica da lontano, ma ero troppo di corsa. Le fave necessitano cura ed amore:
Fave con olio evo, cipolla rossa e peperoncino piccante, sale q.b.
Un piatto semplicissimo che ha fatto felice il mio ospite doc:-)) ragazzi, qui si prenotano a pranzo ed a cena, spesso arrivano anche senza preavviso, non riesco ad uscirne più!! Come fare?
Vi auguro un buon mercoledi, di sole dentro e fuori, come questa stupenda giornata che rende Torino ancora più bella, nonostante alcuni manifesti elettorali:-)

lunedì 1 febbraio 2010

LA LUNA E'....



La luna è piena, splendida nella sua forma rotonda, un puntino luminoso da lontano, quasi un reverbero, sembra guardare ed ammiccare all'uomo. Se ci soffermiamo a guardarla è sublime. La luna mi piace tantissimo, mi offre spunti per scrivere, mi incanta. Un inno alla luna mi sorge spontaneo, se potesse parlarci cosa direbbe? Sicuramente ci sorriderebbe con amarezza, perchè noi essere cosiddetti umani siamo sempre alla ricerca di qualcosa in più e non ci accorgiamo di quello che è presente, la luna piangerebbe lacrime amare, per lavare l'aria qui da noi, impura, pesante, nociva, come quasi tutta l'umanità che è allo sbando. Allora parlaci luna, consolaci nei momenti no, facci capire che non è tutto marcio quello che ci circonda, perchè basta alzare lo sguardo e quando ci sei, quando illumini le nostre paure, noi potremmo sentirci più vivi, facenti parte di questo immenso universo in cui siamo un minuscolo granello di polvere e dove spesso ci sentiamo al di sopra di tutto e tutti.
Buon inizio settimana a tutti.