Follow by Email

giovedì 18 marzo 2010

giovedì 11 marzo 2010

FARFALLE AL SOLE :-) così si spera.....

Questa è una ricetta che mi ha regalato Giulia,ed io ve la ri-ridono:-)
Ingredienti per 4 persone:
farfalle 4 etti
1 peperone rosso ed 1 giallo,
1 mazzetto di asparagi, 1 cipollina,
sale, pepe, olio evo
2 uova da far rassodare
maggiorana fresca ed 1 bicchiere divino bianco secco.
Esecuzione:
imbiondire la cipollina con olio ed aggiungere i peperoni a listarelle,
sfumare con vino
lessare gli asparagi ed usare solo i gambi a rondelle da riporre in padella
a fuoco lento, far amalgamare con il sughetto di cui sopra una decina di minuti
lessare le farfalle molto al dente, scolarle bene, rimetterle nella pentola
ed aggiungere il sugo ed un pò di maggiorana; far saltare pochi minuti, nel contempo frullare le uova sode, che saranno cosparse sui piatti di ogni "commensale", decorandoli con le punte di asparagi ed un pizzico di pepe.
Volendo si può aggiungere un pò di panna, a piacere, per esaltare il sapore del piatto e degli zucchini precedentemente fritti.

Vi auguro insieme alla mia adorata socia un buon appetito:-)

Siamo così...

Siamo così fragili
come fuscelli al vento
uragano-tempesta della vita.
Siamo così deboli
e ci chiudiamo in una corazza
rigida, un riccio.
Siamo così teneri
quando gli occhi di un bambino
c'incontrano.
Siamo così grandi
quando gli occhi di un figlio
ci guardano.
Siamo così duri
quando la corazza
un pò ci scalfiscono, siamo così buoni
se riusciamo ad amare il nostro prossimo.
Siamo così simili
quando l'amore ci unisce,
siamo così forti
quando abbiamo una missione
da compiere.
Siamo così...

sabato 6 marzo 2010

VISITA A SORPRESA....

La giornata prometteva bene, sembrava uno di quei giorni destinati a rimanere impressi nella mente per il risvolto che comportava... infatti ho ricevuto una gradita visita.
Era tanto che aspettavo, ci si sentiva al telefono, ma per vari impedimenti era un pò difficile combinare di vedersi, così senza preavviso lei è passata qui. Abbiamo trascorso un paio d'ore a parlare di tutto e di niente, a ricordarci i momenti belli trascorsi insieme al mare, le piccole puntate per immeggerci nell'azzurro. Il mare, il nostro argomento costante, lo abbiamo nel dna ci segue ed anche quando ci soffermiamo a guardare le montagne ridendo facciamo qualche battuta sul mare che c'è intorno, dall'altra parte e ci sembra di vederlo. Lei è un pò timida, a volte ha paura di aprirsi, sembra un piccolo passerotto caduto dal nido, è inutile dirle che il nido è lì, basta avere la forza di volare, risalire...Ma si sa nella vita cadere è molto facile, la discesa, i momenti di sconforto in cui è tutto nero, il non farcela più, chiudere gli occhi, assentarsi. La vita è una continua salita per alcuni, basta tenersi per mano, sarà più facile, se si scivola in due si ha un sostegno...c'è sempre chi è più forte, più attento, più amato, le ho dato la mia mano. Le ho detto che la vita è un dono, lo so, a volte risulta banale, ma bisogna viverla cogliendo il meglio, sembra tutto semplice quando si consiglia a qualcuno che ami, ad un amico, poi ti accorgi che non è proprio così, ci vuole grinta, determinazione, voglia di credere in qualcosa, qualcuno, un progetto...un progetto di vita...

E'...
E' una goccia nel mare
uno scontro
tra onde
è rugiada che
copre - bagliori
lontani e riporta
alla mente
ricordi sopiti.
E' un raggio
di sole, che ora
appare, e lieve
dà a questa
giornata
il sapore
dell'ieri...