Follow by Email

giovedì 28 aprile 2011

Giornata di pioggia...e gnocchi di patate rosse :-)

Oggi è una di quelle giornate in cui non uscirei, mi spaparenzerei sul divano a leggere e chiamerei il mio amico Filippino per darmi una mano a governare
;-)...Stanchezza ed un pò di dispiacere per certi eventi che mi accadono,quasi me li andassi a cercare. Ore 8,10 (sò precisina),porto giù il Poker, il piccolo è stanco anche lui (data la nostra età, ci comprendiamo bene);-)..mi tira vero casa e fa i bisogni nei pressi di un ristorante, immaginate la scena, ombrello aperto, il piccolo al guinzaglio, borsa a tracolla, insomma mi tocca pulire, come sempre, altrimenti non potrei sgridare chi non lo fa, ma la cosa assurda è che sotto casa mia hanno eliminato i cestini, allora mi è toccato risalire con il sacchetto delle feci Naturalmente vicino all'ascensore, incontro la mia amica C. del 5°piano, mi racconta delle sue corse e ad un certo punto mi dice: "Rosy, ma da dove viene questa puzza d m.?", allora con la mia solita nonchalance le ho spiegato che proveniva dal sacchetto, la mia amica ha riso a più non posso, aggiungendo che quello che era mio doveva restare mio, lei adora gli animali ed è bellissima ha 40 anni, lavora in una boutique e sembra una donna da copertina, tanto è affascinante, ha eleganza e fascino da vendere..
Torniamo al piccolo Poker, oggi è un pò come il tempo: uggioso...

Gnocchetti di patate rosse, piccoli piccoli, la ricetta l'ho già messa e non ho voglia di ripeterla, se vi interessa vi faccio un copia-incolla e ve la mando per posta:-) Il sughetto di pomodori freschi al basilico e peperoncino + cipolla di tropea è già pronto:-)
Cari amici vicini e lontani, mi è stato detto (da chi mi ha rifilato il cane come un pacco,quando aveva solo 35 gg., che adesso ha un "odore forte", mi chiedo, ma la gente pensa proprio di non invecchiare mai?
Baci et abbracci più la porta socchiusa, gli gnocchetti sono uno dei miei piatti forti:-)

martedì 19 aprile 2011

incontri....risotto pasticciato con avanzi:-)

http://anastasiagrimaldi.blogspot.com/

La scorsa settimana ho incontrato un'amica deliziosa (sopra il nome del suo blog),
scrive ricette e non solo. Biologa, di origine napoletana, nata e vissuta a Torino,semplice e ricca.
L'ho conosciuta in rete, (dove c'è tanta umanità, tanta gente),l'ho riconosciuta subito, era proprio come me l'aspettavo, alta,bella, un sorriso contagioso.
Mi ha raccontato un pò di sè ed ha ascoltato un pò di me:-) Ci siamo fermate in un chiosco vicino al mercato, per una bibita, solo un'oretta, bisognava ritornare alle rispettive case per preparare il pranzo ai rispettivi "ospiti";-) Ci siamo ripromesse di vederci per un intero pomeriggio, a spasso per la nostra meravigliosa città, che è magica, antica, moderna, che racchiude il mondo..

Risotto pasticciato,ingredienti:

riso 1 tazzina abbondante per persona
asparagi lessati e tagliati finemente (2/3 per ogni commensale)
provola o scamorza saporite (pochi pezzetti)
pezzetti di salsiccia
pomodori 2/3, pisellini dolci lessati
cipolla di Tropea
un nodino di mozzarella pugliese
dado biologico, olio exv. sale q.b.
forse ho io dimenticato qualcosa, ma se a voi avanzassero del giorno prima, aggiungete, aggiungete ed il risotto diventerà più ricco, e come si dice giocando a poker, "piatto ricco, mi ci ficco":-))
esecuzione:-)) anche perchè bisogna maneggiare tanti strumenti di cucina e c'è il rischio di affettarsi qualche dito:-)

Preparare un sughetto con pomodori e cipolla di Tropea (io l'avevo avanzato del giorno prima), aggiungere gli ingredienti di cui sopra,(tranne i formaggi),versare il riso, un coppino (mestolo per i non partenopei):-) di brodo che intanto bollirà sul fornello, amalgamare dolcemente con una cucchiarella (paletta) di legno, farlo cuocere per 12'circa ed infine versare i formaggi tagliati a dadini, un pizzico di peperoncino calabrese, ma anche cuneese, ancora 3'sul fuoco e voilà il gioco è fatto.

Cari amici vicini e lontani oggi avrei voluto postare una poesia ,ma quando ho l'ispirazione scrivo d'istinto e così per un movimento non corretto della sottoscritta il pc. me l'ha cancellata, meglio così.
Buon appetito e ricordatevi che a cosa più bella del mondo è sempre: "AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA" ..che c'è un amico/a in più, se sposti un pò la seggiola sei comodo anche tu....
Un ringraziamento particolare va a Pietro, per la sua "ricerca/risposta alla domanda sul quadro postato sull'Isola che c'è da Nick", domanda fatta da me che sono una curiosona ecco, Pietro, dedico questa ricetta semplice a te ed a tutti gli amici amanti del riso pasticciato, che m'invento, con quello che avanza del giorno prima:-) Buon cammino semplice e buona giornata.

lunedì 18 aprile 2011

L'amica ritrovata:-)

"Non lasciarti

sgomentare dagli addii.

Un addio è necessario

prima che ci si possa ritrovare.

E il ritrovarsi

dopo momenti o esistenze,

è certo per coloro che sono amici".(R.Bach)

Lo ammetto, sono un tantino gelosa, quando ho un'amica vera "pretendo" la dedizione più assoluta, fa parte del mio dna.. Quando emerge il lato pungente che c'è in me divento uno "scorpione";-) Allora ho ritrovato la mia amica, mi dispiaceva troppo averla persa, dopo tutto il tempo trascorso "insieme" ed i consigli che mi ha dato. Ciao Luigina, ti voglio bene!:-) Grazie di avermi regalato questa bellissima poesia.

L'amicizia è un canto lieve..che diventa coro:-)

venerdì 15 aprile 2011

incontri

...un filippino vendeva le rose, solo per amanti, la mia mano tesa in un gesto quasi vile..la gente indifferente si ingozzava..mandalo via!! Si sentivano bisbigli, frasi ostili, non si può alzare la voce, non è fine, ma una rosa gli cadde dalle mani, piccole fragili e pietose..restò sul tavolo a memoria di un incontro..fratello..cosa siamo? Non so perchè, a guardarti, qualcosa mi si spezzo' dentro, non è carità quella che cerchi, nè sguardi ostili, nessuno lo capiva.Ma la tua rosa ancora la conservo,come ricordo della tua sofferenza..

repost

venerdì 8 aprile 2011

...

Siamo come folli trascinati all'arca
ma quando ci sarà il richiamo
chi si presenterà all'appello?

Un caro saluto a tutti voi ed un abbraccio grandissimo a Gabriella ed alla mamma.

lunedì 4 aprile 2011

Cos'è l'equilibrio oggi? Risotto all'ortolana..

La giusta misura/dose che si dà alle cose, agli eventi? E chi stabilisce cos'è la giusta misura?
Per me l'equilibrio è un modo di vivere che è tutt'uno con la natura e gli animali, comprende un naturale distacco dalle cose frivole e materiali ed un pizzico di leggerezza per sdrammatizzare momenti e situazioni più difficili...

Ingredienti per 2 persone:
4 tazzine abbondanti di riso
2 zucchini, un etto di piselli,
2 carciofi e cipolla, olio exv.
formaggi che fondono (scamorza, un pò di taleggio)
una manciatina di olive a piacere
svolgimento:
in una pentola grande e larga, mettere a rosolare la cipolla,olio, con gli zucchini
tagliati a dadini, i carciofi tagliati finemente (dopo aver tolto l'amaro
mettendoli a bagno per 5'con un cucchiaio di farina ), solo i cuori, aggiungere i
piselli leggermente lessati , dopo pochi minuti aggiungere il riso ed a parte
fare del brodo caldo con dado biologico con cui irrorare il risotto, verso fine cottura aggiungere le olive ed i formaggi a dadini, più un pizzico di peperoncino.

Cari amici vicini e lontani vi auguro un buon inizio settimana, con leggerezza ed equilibrio, che in genere viaggiano a braccetto. Buon appetito:-)