Follow by Email

sabato 20 febbraio 2010

IL LADRO DI.....PIZZETTE :-)



Ieri, come tutti i pomeriggi, sono andata a giocare col mio piccolo, appena sono entrata la mia consuocera con tono serio e sconvolto mi ha detto: " stamattina il piccolo ha rubato una pizzetta"!!!- Rubato? ho risposto, "come può un bambino di 20 mesi rubare"? Lei mi ha spiegato che un piccolo, leggermente più vecchio di età,si fa per dire:-) di 5/6 mesi, stava mangiando una pizzetta, quando il nostro con disinvoltura gliel'ha sottratta e se l'è mangiata, lasciando l'altro in lacrime e senza merendina....Ora mi chiedo come si possa intervenire e spiegare a Zucchero che le cose degli altri non si toccano, dopo tutti questi mesi trascorsi ad insegnargli a dare i suoi giochi agli altri, ad essere gentile ed altruista (cosa che lui fa quasi sempre)...La risposta è semplice, ad un bisogno impellente di mangiare, non sapendo ben spiegare alle maestre la sua esigenza, ha pensato bene di prendere la pizzetta in prestito d'uso:-) senza aspettare troppo....Adesso tocca a noi ..io ho un'idea, lunedi, al nido gli faccio portare un pò di pizzettine da distribuire e vediamo se in futuro, dopo un'attenta analisi dell'accaduto ed elaborazione, se l'episodio si ripresenterà:-)
In questo mondo di ladri..è difficile sempre di più attenersi a delle regole e rispettarle, però è importante il detto: chiedete e vi sarà dato e se così non fosse..pazienza..l'unica consolazione è che ad un bambino questi valori si possono insegnare..perchè un bambino è una pagina bianca su cui scrivere :-)
ps. non diteglielo, ma da piccola andavo sugli alberi di noccioline e mi portavo a casa dei bei sacchettini..ed ancora ..ero innamorata dei pomodori, ne sentivo il profumo dalla strada e sistematicamente scavalcavo il recinto e me ne prendevo un pò...sarà un fattore ereditario?:-)) Baci a tutti

20 commenti:

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
vedo un bel Zucchero con la Nonnina giocherella tanto amata.É importante solo questo:amore reciproco
I bambini non sono piccoli adulti. É naturale che le cose del genere succedono con i piccoli di quest'etá. Poi nel corso degli anni imparano le forme giuste di comportamento anche senza l'educazione diretta solo imitando i genitori (nonni ecc.). Si puó anche spiegargli con amore cosa é il "buono" e cosa é il "cattivo".

Questo pomeriggio e domani verso sera staró davanti alla porta:)).Ora sto cucinando. Domani arriverá mio figlio. Faró tutto che gli piace fra l'altro crepes.
Baci e abracci alla nonna dolce e stupenda

Luca and Sabrina ha detto...

Zucchero è bellissimo, ma questo te l'ho già detto e soprattutto lo sai anche tu! Caldeggiamo l'idea che hai avuto, di fargli portare al nido delle pizzette da distribuire ai suoi amichetti. Di sicuro l'episodio della pizzetta sottratta dalle mani dell'altro bimbo non è indice di sopraffazione, come dici tu, il tuo piccolo avrà avuto fame e quella pizza gli ha fatto gola. L'importante è fargli capire con dolcezza quali sono le cose giuste e quali sono quelle sbagliate e vedrai che episodi simili non si ripeteranno più! Dolce pensare a te che rubavi i pomodori!
Un abbraccio da Sabrina&Luca

Gabry ha detto...

Piccolo Zucchero... lui aveva fame e la pizzetta era una tentazione troppo forte per lasciarla mangiare al suo amichetto... secondo me non è indice di nessuna cattiveria ... certo adesso con dolcezza bisogna fargli capire che le cose degli altri non si prendono ma bisogna chiederle, come fate con lui quando gli chiedete di darvi le sue caramelle o i suoi giochi...


Un abbraccio e buon sabato sera!



PS- sono sicura che nel dna di Zucchero c'è qualche tua particella....ahahah!!!

consolati anche io da piccola era una ladrona... rubavo i fichi che poi puntualmente il contadino si faceva pagare da mio padre.

Ishtar ha detto...

Ma che bello il tuo nipote...lo riempirei di baciotti, buon fine settimana, un abbraccio

ultimobandito ha detto...

ma scherziamo? Stiamo ad interrogarci del perchè un bambino di 20 mesi ruba una pizzetta? "ruba", che parola grossa.

Cara Riri, la verità è che nel bambino è uscita fuori la parte napoletana, ah ah ah. Mah sti napuli!

amatamari© ha detto...

Eh, è dura la vita anche al nido e la pizzetta fa il bimbo ladro, è risaputo...
:-)

p.s.
Io faccio il tifo per Zucchero ma non dirlo a nessuno...
:-)

Gabry ha detto...

Fianalmente c'è il soleeeeeeee!!!
Buona Domenica Rirì... un abbraccio!

Gabry ha detto...

In effetti io non mi facevo vedere, quando rubavo i fichi, però poi lasciavo la mia firma... perchè scioglievo i due cani che erano di guardia alla terra... e questo lo facevo sempre anche quando non rubavo niente.....ahahahah!!!

Pranzo di mio gusto quindi ........arrivooooooooo !!!!

Luigina ha detto...

Eh sì credo proprio che nel DNA di Gabriellino ci sia un po' di quello della simpatica monella, sua nonna paterna. Certo se questo episodio è capitato al nido sarebbe interessante sapere quale sia stato l'intervento delle maestre, ma sono certa che Zucchero abbia già capito che in certi frangenti le sue azioni possono incontrare degli ostacoli e che deve imparare ad adeguarsi. Certo il vocabolo rubare è un po' troppo forte a questa età: la fame è un bisogno primario non dimentichiamolo; )

JAENADA ha detto...

Un fattore ereditario,dici? Oddio,non oso pensare di cosa possa essere capace Piersilvio :)

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
il bocconcino Zucchero é una meraviglia sulla foto come anche tu. Un piccolino di meno di due anni non conosce tanto la differenza fra "mio, tuo, suo". Pensa che tutto é suo e questo é naturale in questa tenera etá. Se ha fame ,ha fame e si cava la fame come puó. Questo non significa che lui sarebbe egoista. Non vuole far male agli altri.
p.s. anch'io da piccola e anche piú tardi andavo sugli alberi....di altri
La differenza c'é nei tipi di alberi. Io arrampicavo quelli di susina e pesca
Bacini

Gabry ha detto...

Buongiorno Rirì, è da sotto ad una gran bella pioggia che riparte questa nuova settimana... evvai!!!

Un abbraccio e buona gioranta!

Daniel ha detto...

Grazie cara per il bel sorriso che mi regali mentre ho scordato cosa significhi sorridere...
Il tuo sorriso di nonna mi fa piangere. E sono lacrime benedette.
un bacio

Caterina ha detto...

ciao Riri,
sono venuta a "visitare" il tuo bel Principe Zucchero:))Sai anche tu mi sembri una fanciulla.
Da noi fa lentamente piú caldo e oggi c'era anche un po'di sole.
Buona notte a tutta la bella famiglia

Pietro ha detto...

Ciao Riri, che racconto divertente, mi ha proprio fatto sorridere! :-)
La tua settimana ricca di impegni sarà sicuramente molto proficua!
Buona serata e buon martedì!

Gabry ha detto...

Buongiorno.... uffa.... qui continua a piovere, speriamo che con questa ultima settimana di febbraio finisca questo maltempo che ci ha accompagnato per tutto questo inverno che proprio non se ne può più.

Un abbraccio Rirì e buona giornata!

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
mi tira su :))la vostra serenitá e freschezza di cui ho bisogno poiché questo giorno per me é troppo lungo.
In mente corro:)) con voi nei prati sorridenti.
Bacini

Gabry ha detto...

Buongiornoooooooooo.... tutto ok... qui a parte l'umore sotto ai piedi è tutto ok....in questo momento non sta piovendo... però il cielo è di un grigio.... mah!...

Un abbraccio Rirì e buona giornata!

Caterina ha detto...

Ciao bambina,questo mio giorno é veramente cortissimo. Dormivo fino alle 8 :)) e niente scuola. Fuori fa bel tempo. Andremo in giardino per vedere se c'é tutto.
Bacini e buon volo con Pokerino e con lo Zuccherino se ricevete

Gabry ha detto...

Mi è arrivato un sms da Marcella che ha il pc fuori uso e mi ha detto di lasciarti i suoi saluti.