Follow by Email

venerdì 30 dicembre 2011

Un 2012 migliore..un augurio per tutti.

Se cambiassero i tempi, ma forse è l'uomo che deve migliorare, una lunga strada, faticosa, impervia ma alla fine potrà solo esserci la nostra dignità che si innalza sopra tutto...
Auguri di un miglior 2012:-)

mercoledì 28 dicembre 2011

Insalata russa..a gentile richiesta della Rosellina:-)

http://cantastoriediblogspot-rosy.blogspot.com/

Per te Rosellina, l'insalata russa-torinese-napoletana:-))

Ingredienti: carote 4/5, piselli 1 etto,patate 4/5, tonno senza olio 100gr., maionese quanto basta,olive verdi pugliesi e/o napoletane, sale, 1/2 uova sode

Svolgimento:-)
Lessare le verdure separatamente, ci sono 2 modi per prepararle, tagliarle a dadini piccoli,oppure schiacciarle con una forchetta (preferisco il secondo), mettere le verdure in una ciotola lasciando una manciata di piselli ed una carotina per la guarnizione finale, condire con poco sale, maionese, olive tagliate pezzetti, tonno asciutto e mescolare delicatamente, sopra fare degli ornamenti con la maionese i piselli e la carota tagliata a rondelle, infine con le uova (fatte raffreddare) creare dei disegni a piacere inserendo anche delle oliv.

Spero di aver ricordato tutto, amici, un bacio,un saluto, adesso vado a fare la spesa e poi ci portiamo a casa il piccolo Zucchero:-)

mercoledì 21 dicembre 2011

Un pensiero speciale da lontano...:-) Auguri di buon Natale a tutti!!!

http://scrivoescambio.blogspot.com/

Un grazie di cuore ai miei amici che mi hanno inviato un pensiero per Natale che conserverò con amore e cura:-)

Cara Chicchina, aprire il tuo enorme pacco mi ha emozionata, un pò come un bambino a Natale, è stato bello scoprire man mano i tuoi bellissim regali, quelli fatti da te con maestria, la marmellata che mangerà il mio unico figlio, perchè gli piace tanto, la sciarpa che ho al collo e che mi tiene caldo come il tuo caldo abbraccio che ricambio con il cuore, dirti grazie è riduttivo, mi sono sentita pensata da una persona dolce e ricca di sensibilità come te, che per ora conosco solo attraverso gli scritti e sicuramente è un modo per esternare la nostra anima, ma un giorno spero di conoscere di persona ed altrettanto vale l'invito per Torino, sarei ben lieta di ospitarti nella mia umile casa, I dolci alle mandorle sono una favola ed una tentazione troppo grande, che mi fa dimenticare che ogni tanto mi metterei a dieta, perchè ho qualche chiletto di troppo e sta arrivando Natale ed adoro il pandoro:-)) Su un pezzo di Sicilia (Riposto-Giarre) Nicola ha fatto un video anni fa, il profumo degli agrumi siciliani è arrivato a Torino ed ha inebriato i nostri sensi, ho condiviso con gli amici più cari, questo tuo bel regalo..ed ora ti aspetto:-)

venerdì 9 dicembre 2011

Natale in...Mostra




Cari amici vicini e lontani vi auguro con questo video un buon fine settimana.

lunedì 28 novembre 2011

Ciao....

dopo un fine settimana all'insegna del far niente o quasi, mi aspetta un lavoro di concerto:-)..devo dirigere un'orchestra:-)))Buon inizio settimana.
Un saluto cari amici, vicini e lontani,con la frase del giorno:

luce d'autunno...

e abbracciammo gli ulivi,
pioggia dorata riflessa nei capelli,
riverbero d'autunno, foglie accese,
il frutto della terra dove vissi.

lunedì 21 novembre 2011

Ridi..tanto è lo stesso:-)

Un buon inizio settimana amici vicini e lontani, un abbraccio speciale a Gabry (di Napoli) che è raffreddata e non scrive per non inviare virus:-)))

Frase del giorno: il vero mistero sta nella vita che scorre ogni giorno, malgrado tutto ... basta assecondare la corrente del fiume ed ammirarla.E la vita ti avvolge e c'è sempre un sorriso...:-) da raccogliere e ridare ed il mondo risplende di luce nuova.

Ridere è difficile, coinvolgere al riso è più semplice, anche se c'è poco da ridere, ma ci dedicheremo all'agricoltura, ognuno a suo modo, è un sogno che ho nel cassetto, un piccolo casolare da adibire ad agriturismo, la terra ci chiama..e se non ora..quando?

venerdì 18 novembre 2011

Catalogna e carote..:-)

Mi vesto di sorrisi e le gazze che danzano donano un senso all'oggi:)


Ciao a tutti, buon fine settimana agli amici vicini e lontani ed una ricetta semplice e fatta di verdure da eliminare dal frigo:-)

Lessare la catalogna e le carote, riporle in una grossa padella con olio abbondante, 2 spicchi d'aglio ed un peperoncino, salare e servire caldo caldo..Con questo piatto di verdure mixate si può mangiare del formaggio e/o qualche affettato, altresì si può usare come condimento al riso bollito..

venerdì 11 novembre 2011

Passata è la tempesta.....spaghetti con gamberi e piselli:-)

...almeno quella meteo, si ritorna alle normali abitudini quotidiane, difficile dimenticare l'accaduto..La gente è nervosa, i passanti distratti, gli strilloni dei mercatini rionali quasi ingiuriosi, perchè si compra lo stretto necessario, pochi giorni fa per una spinta (innocente) di una straniera un tipo (quasi distinto) l'ha aggredita in un modo pazzesco, ero presente ed ho cercato di calmare le acque..e per fortuna che non pioveva:-)

Cari amici ieri ho preparato questo piatto e ve lo propongo, ma prima vi auguro un buon fine settimana:-)

Spaghetti n°5-90 gr. a testa
cipollna di Tropea
100 gr.di gamberi a persona
olio, piselli, un pizzico di sale, peperoncino campano:-)
Far bollire i gamberi insieme ai piselli con la cipollina affettata, dopo circa 10' privare i gamberi del guscio, riporli nella padella aggiungere olio, prezzemolo e peperoncino e farli rosolare per 5', cuocere gli spaghetti al dente e voilà condirli con questo sughetto e possibilmente mangiarli in compagnia:-)


Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell'egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità.

Le cose vere della vita non si studiano, nè si imparano,ma si incontrano: Oscar Wilde

sabato 5 novembre 2011

Un pensiero speciale...

..per i miei cari amici, virtuali e non di Genova che hanno vissuto e stanno vivendo un momento di particolare sofferenza...e per tutti i paesi che sono in difficoltà per le piogge ...

domenica 30 ottobre 2011

Dedica di un'amica e carciofi pasticciati:-)

Ho trovato questa dedica scritta per gli auguri di compleanno, per me è deliziosa e vera...

Il vero viaggio di scoperta
non consiste nel conoscere
nuove terre, ma nell'avere
nuovi occhi...

Ho comprato dei carciofi un pò grossi, un pò duri, un disastro, allora mi sono ingegnata ed impegnata per cuocerli comunque, mi sarebbe dispiaciuto buttarli via, anche se la prossima volta il verduriere mi sentirà!!Li ho lessati un pò, dopo aver eliminato le foglie esterne e tenuti a bagno con un pò di farina per schiarirli, quindi li ho tagliati a metà, e dentro ci ho ficcato un pò di tutto: pezzetti di olive, aglio, prezzemolo, prosciutto a dadini, mollica di pane ammorbidita con un goccio di latte, formaggi di tutto un pò, pecorino, parmigiano,fontina, quindi li ho messi in una teglia oleata e fatti cuocere al forno medio fino alla doratura finale, non so dirvi il tempo, presumo 20, max 30'..alla fine mi sono riusciti discretamente, morale zen non tutti i carciofi riescono col buco (a meno che non ci sia un verme), ma quello mancava, per fortuna:-)

Cari amici vicini e lontani vi auguro un buon inizio settimana, a partire da oggi, perchè so già che domani avrò da fare, c'è un ricamo da finire e trovo un pò difficile andare avanti, ma si sa che ho la testa dura...per i ricami nè?
:-))Persistere, persistere,persistere!!Ce la farò.Baci,saluti e salute..cin cin;-))

martedì 18 ottobre 2011

Ti sono fedele.....zucchini al forno:-)

Ti sono fedele non perchè me lo impongo, tantomeno perchè me lo impongono gli altri.
Ti sono fedele perchè nessun altro mi piace quanto te, perchè il mio desiderio si appaga
e si esaurisce in te, perchè di fronte a te il resto del mondo perde attrattiva.
Esserti fedele non mi costa alcun sacrificio e per mostrartelo ecco quanto ti dico:
non mi precludo affatto, altre esperienze, eppure non ne sento l'esigenza.
Ti sono fedele senza chiederti di essermi fedele, senza barattare nulla.
La mia non è una scelta di compromesso, non è un ricatto, ma è una scelta di libertà.

Zucchini al forno:

preparare un sugo abbondante di pomodori, in una teglia da forno mettere sul fondo un pò di sugo, gli zucchini tagliati a rondelle, formaggio che fonde (scamorza, silano,mozzarella), un pò di parmigiano grattugiato,sughetto, coprire con altri zucchini, stesso procedimento,coprire con carta alluminio, far cuocere a 180°, per circa 20', controllare che non si asciughi troppo, se necessario aggiungere altro sugo..Buon appetito.

venerdì 14 ottobre 2011

Sapere, non sapere, pasticcio di gnocchi:-)

Il Maestro disse: "You, ti insegnerò cos'è la sapienza: riconosci di sapere quel che sai e di non saper quello che non sai. Questa è la Sapienza." Confucio

Pasticcio di gnocchi:
3 etti circa di farina,
1 kg.patate rosse
provola silana
salsiccia 1 etto
sughetto di pomodori

Lessare le patate e schiacciarle bene (io uso lo schiacciapatate)
preparare la farina e pian pino farla assorbire dalle patate
quando ci sarà un pezzo sufficientemente morbido, dopo aver impastato per un pò, ma nemmeno tanto, si tagliano con un coltello piccoli pezzetti da arricciare con un dito
o con l'apposita tavoletta.
Si prepara un sughetto di pomodoro
si fa rosolare leggermente il pezzo di salsiccia tagliato a pezzi,
si fa bollire acqua abbondante, appena gli gnochetti salgono a galla riporli in una scolapasta, preparare una teglia da forno, mettervi un pò di sugo, gli gnocchetti, la salsiccia, dei pezzetti di silano, coprire con altri gnocchetti, stesso procedimento, quindi infornare la teglia per una decina di minuti, ma anche di più se si preferiscono croccanti:-)

Cari amici vicini e lontani vi auguro un bel fine settimana, all'insegna del bel tempo che è in noi, se anche fuori ci fosse tempesta.Buon appetito:-)

lunedì 10 ottobre 2011

Infanzia con : zucchini e patate :-)

So dire più sulla carta, che con parole
difetto - forse - o pregio, di quello che penso
del quotidiano..giorno...Tra processioni
riti palloncini barattoli di vetro
tu ed io..bambine :-)

Patate con zucchini
ingredienti
3/4 patate, 3 zucchine
2 uova, parmigiano, prezzemolo
cipolla di Tropea
olio - dado biologico

Far cuocere in padella con un pò d'olio, a fuoco lento la cipolla e le patate tagliate a fette sottili, dopo 5' aggiungere gli zucchini tagliati a rondelle fini, insaporire con un pezzettino di dado biologico e continuare la cottura, aggiungendo, se necessario un cucchiaio di acqua, a fine cottura spostare la padella dal fuoco, aggiungere 2 uova, prezzemolo tritato e parmigiano, far saltare in padella velocemente mescolando con una paletta di legno..servire bollente.Buon appetito!!

Buon inizio settimana, un sorriso, un caffè e tanta simpatia. Sabato è arrivata mia sorella Giulietta, per farmi gli auguri per l'onomastico e ne sono stata felice:-)

venerdì 7 ottobre 2011

...eppur si muove....

..spesso non si crede più, nè negli uomini (alcuni) nè nella chiesa (intesa come istituzione)ma credo che non sia necessario essere credenti e/o buoni, basta farsi prendere per mano e forse tutto quello che oggi sembra inutile, quasi ostile, ci appare sotto altre forme, perchè qualcosa si muove, al di là delle nostre attese/pretese/aspettative, ho conosciuto una persona meravigliosa che mi cambia la vita giorno dopo giorno e mi fa sentire migliore di quello che in realtà sono...
Buon fine settimana, carissimi amici vicini e lontano, qui Torino, a voi il resto del mondo:-)

lunedì 3 ottobre 2011

EGOISMO.....e patate prezzemolate:-)

Mi sono sempre chiesto
cos'è questa parola
forse vuol dire al "centro"
forse vuol dire dentro.
Un poco di egoismo
questo l'abbiamo tutti,
ma quando è troppo
storpia, ma quando è troppo
è..troppo!!!
Ma quando ti protegge
dalle brutture "fuori",
un poco si rimpiange
di non essere migliori...

Bisogna somigliare al sogno che si ha di se stessi (Almodovar)

Ci vuole troppo tempo, forse un'intera vita, a volte neanche basta se hai perso la partita.Rirì

Patate prezzemolate:
tagliare a spicchi 4/5 patate farle rosolare a fuoco basso in una padella antiaderente, verso fine cottura aggiungere prezzemolo tritato e 2 spicchi di aglio.

Buon inizio settimana a tutti.

giovedì 29 settembre 2011

Buon onomastico!!!!! A Gabry, Michele, Raffy:-)

Oggi approfitto per fare gli auguri ai miei amici coccolosi, in particolar modo a Gabry,http://emozioniesensazioni.blogspot.com/ conosciuta per caso sul web, dove è esplosa un'amicizia fatta di parole, sostegno, momenti difficili, risate e simpatia. Ogni mattino ci scriviamo qualche parola per sentirci vicine, nonostante la lontananza, lei è napoletana, una persona speciale, ama gli animali e le persone,dedica il suo tempo libero a nutrire con affetto i suoi animaletti, che la adorano Non ci sono molte parole adatte a spiegare il perchè possa nascere un sentimento così forte che accomuna, come l'amicizia, so solo che il caffè del mattino per noi è come un rito a cui si sono aggiunte altri amici:-) e la nostra filosofia della vita sta proprio in questa semplicità...AUGURI GABRYYYYYY.....AUGURI RAFFAELLA!!!!!!:-)

giovedì 22 settembre 2011

Piace....Tacchino in salsa di mirtilli:-)

Il risveglio al mattino
lento
ricco di sogni scordati
lieve di dolci malinconie
che danzano..
ed è un nuovo giorno
che scoppia
s'insinua
nella pelle
sa di vita
assaggiata
gustata
e..piace...

Tacchino in salsa di mirtilli

Ingredienti:
50 gr. di mirtilli freschi
4 fette di tacchno di circa 100gr.l'una
1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena
2 zucchine
2 patate
2 carote
olio evo
sale

sbollentare le verdure al dente e riporle in un piatto
spennellare le fette di tacchino con un pò d'olio, salarle e farle cuocere
a fuoco lento in una padella capiente e riporle in un piatto (tenerle al caldo)
nella stessa padella in cui c'è un filo d'olio riporre i mirtilli frullati ed
aggiungere l'aceto balsamico, far amalgamare dolcemente per pochi minuti
(se troppo densa aggiungere un pò d'acqua)
Infine condire con questa salsina le fettine di tacchino ed aggiungere come contorno
le verdure condite con un filo d'olio.

Questa ricetta l'ho inviata agli amici Luca e Sabrina http://saporidivini.blogspot.com/ per la piccola Alice Ginevra, spero che piaccia anche a voi:-)
Buongiorno a tutti..adesso vado in giro per la city:-)))

lunedì 19 settembre 2011

Essere..vivere...soffrire




La vita, un immenso groviglio di speranze, illusioni, pace, ma anche un pizzico di sofferenza che mi porto dietro..e mi cerco..e spesso non mi trovo..però ci provo....e continua..
Buon inizio settimana carissimi amici vicini e lontani..

giovedì 8 settembre 2011

Agli amici...

E' bello sapere di
avere un amico da cui
poter bere,
poter dissetare.
Ti svegli al mattino
e non sei più solo,
ti guardi un pò intorno:
che bella la vita!
Tu sai che esiste
non è solo un sogno
e come un bambino
un pò ti ci affidi.

giovedì 1 settembre 2011

Settembre a modo mio:-)

Stamane all'alba un temporale tropicale ci ha colpiti, ma non affondati:-) Per fortuna è sorta una giornata bellissima, con la temperatura calda,ma non troppo e l'aria ancora frizzante..Amo settembre, per il suo sguardo sulla città ricca di promesse e turisti..Gente che chiude per andare finalmente qualche giorno al mare perchè settembre è un mese dolce...c'è ancora nell'aria il profumo dell'estate, ma più leggero, più lieve, un profumo che tende a cambiare ed allora via per i boschi a raccogliere funghi, a passeggio, chiudendo gli occhi, accarezzando gli alberi e fondersi tutt'uno con la natura ed annusare la vita:-)

giovedì 18 agosto 2011

..e si torna in..riri-partenza:-) ciao mare

..dopo le dovute insistenze, perchè my boss non ama il mare,(ma mi accompagna perchè è un gentiluomo);-) eccomi quasi pronta,sabato si torna ad Alassio..Questa volta passiamo dai ragazzi per un abbraccio al piccolo sole, ma pernotteremo in un hotel sul mare, un posto veramente bello ed accogliente...Visto che è meglio non tenere i risparmi in balia delle "onde del mercato", meglio spenderne un pò, in sole, pizza, amore:-))ecc.Scherzi a parte, non vedo l'ora di andarmene, è da stamattina che la tv preannuncia per domani 36°, non vorrei lasciavi troppo presto per un calo od un rialzo di pressione, so quanto mi volete bene.:-))
Il mare mi fa star bene, mi sento un'altra persona, gaia, spensierata felice, perchè quell'immensa distesa che si offre al mio sguardo, è un rifugio dell'anima, un incanto in cui mi perdo, dove tutto ha una dimensione diversa, la vita stessa la sento mia più che mai..per me è come una droga, un'ubriacatura, un calarmi nei panni che mi appartengono..Ci vivrei al mare, con i suoi momenti bui e tormentati, gli arcobaleni dopo le tempeste, l'abbraccio sempre sincero e ricco, nonostante tutto, nonostante l'uomo..Ti amo mare!!!Ciao amici..a rivederci.

venerdì 12 agosto 2011

Buona notte..di mezza estate:-)

Un saluto ed un buon fine settimana...poi c'è ferragosto, saremo qui con il nostro amico A. probabilmente si accoderà D. e family (moglie, 3 figli,2 cani ed un gatto:-), allora il posto migliore sarà il cortile, vicino alle rose:-) Non è ciò che mangeremo, nè la quantità, ma la compagnia di qualcuno che rende la tavola più allegra e visto che non riri-partiremo, per ora, sono felice di invitarvi ad un cin cin ...
Ciao amici vicini e lontani, ma un saluto particolare va a chi è lontano dal nostro Paese, perchè resti sempre una traccia di noi nel mondo:-)

mercoledì 27 luglio 2011

La vita è tutta un quiz:-))

Proviamo ad indovinare? Lo so, non vale, io ho le soluzioni, ma c'è internette:-))

Quale attrice (oltre me s'intende):-) è soprannominata The body?

Di chi sono le musiche di West Side Story?

Chi è salito sull'albero delle pere?

Oggi si palleggia:-))

giovedì 21 luglio 2011

COERENZA

Esiste ancora la coerenza? Come dire: "si predica bene e si razzola male"...
Buon fine settimana.

martedì 19 luglio 2011

MENO - PAUSA

E' tempo di vacanze, ma poche, uno su 5 ce la fa...l'Italia sta andando ad escort, ci sono riusciti...Sento i miei amici di sempre accompagnati dai cagnolini che hanno difficoltà a ritagliarsi qualche giorno di ferie, forse faranno qualche gita.A parte i soliti ricchi (e non me ne vogliano gli amici benestanti) per cui non cambia nulla, la maggior parte degli italiani è a rischio. E' inutile far finta di niente,lo sappiamo tutti, ma tutto è fermo, forse non c'è abbastanza fame? Ma veramente è possibile che un popolo affamato faccia la rivoluzione? L'Italia è un esempio di stasi...di rassegnazione, di "è così per tutti", "tiriamo a campare"? Io continuo a non crederci, eppure.....

venerdì 15 luglio 2011

E' stato bello :-)

Varcammo i confini
dello stupore
guardando in fondo all'azzurro
il mare ci veniva incontro
audace sereno
in mezzo alla tempesta
ed il tuo sguardo
perso...
attraverso la vita
chiedeva e dava
un senso
al gioco di promesse.

Buon fine settimana a tutti gli amici che passano, ma anche a chi non si sofferma, in questo spazio dove scrivo e penso ho trovato un guscio alle parole:-)

mercoledì 13 luglio 2011

ALICE GINEVRA è nata :-)

http://saporidivini.blogspot.com/

Alice sei dolcissima
un incanto fatato
dai colori accessi e lievi
dell'arcobaleno che è fiore
e tu come una nuvola rosa
sei entrata nei nostri cuori,
Ginevra, bambina d'amore
di gioia e bene
di tenere promesse
il mondo ti ha atteso
e tu sei nata
per farci rivivere
una vita nuova
d'amore per te:-)

Gli amici Luca e Sabrina hanno dato alla luce la piccola Alice Ginevra, un incanto di bambina, un fiocco rosa, che allieta...
Questa nascita descritta sul loro blog (link in alto)mi ha fatto rivivere emozioni fortissime ed ho pensato che al mondo ci sono tante cose belle, ma sicuramente quando si affaccia un fiore nuovo, tutto sorride..tutto...

sabato 9 luglio 2011

La figlia ribelle...5° punto

Ho letto questa frase che mi ha colpito: " Bisogna somigliare al sogno che si ha di se stessi" (Almodovar),aggiungerei che ci vuole troppo tempo, ma è importante provarci ed "annusare" sempre la vita:-)
Buon fine settimana!!!:-)





Il mio primo giorno di lavoro a Torino!! Fui presa da un entusiasmo emorme, io che ho sempre camminato con le mani affondate nella vita, potevo considerarmi quasi felice. Mi vestii bene, curai i miei capelli lunghi e ribelli, misi un pò di fard, mi truccai leggermente gli occhi con una matita blu e voilà..ero pronta per la grande avventura. Mi presentai molto presto e trovai il titolare che apriva il negozio, ci accordammo sullo stipendio e passai nel laboratorio ad imparare il lavoro, niente di difficile, si trattava di pulire i capi in pelle e pelliccia con delle spazzole e segatura, bisognava anche usare le unghie , andare con molta cautela per evitare le cuciture ed i punti dove c'erano bottoni, fibie o intarsi, poi bisognava catalogare il capo, fare un cartellino con il nome del cliente e specificare "custodia o pulitura", anche perchè ce ne erano molte tenute in magazzino durante i periodi di vacanze dei clienti. Lavorai lì quasi 2 settimane, mi trovavo abbastanza bene, c'era un'altra ragazza con qualche anno in più di me, simpatica ed affabile, infatti andavamo sempre a mangiare insieme nell'intervallo. Ero convinta di rimanere lì per un pò di tempo in attesa di trovare una sistemazione migliore, speravo in futuro di lavorare in qualche piccola azienda come segretaria ed avere rapporti con il pubblico. Quella mattina pioveva a dirotto, ero rimasta sola nel laboratorio, la mia collega era assente, mi fermai lì per mangiare un panino, senza uscire, il titolare mi aveva lasciato le chiavi, ad un certo punto lo sentii arrivare, pensavo avesse dimenticato qualcosa, invece mi si avvicinò e mi chiese sorridendo se fossi contenta del lavoro, all'epoca ero solo una ragazza ingenua, gli rispose timidamente che lì stavo bene, lui continuava a guardarmi, non riuscivo a capire cosa volesse dirmi, mi si avvicinò e cercò di abbracciarmi. Rimasi impietrita, gli dissi che era un idiota e che me ne sarei andata subito..e così feci. Ero talmente arrabbiata che non mi feci nemmeno saldare lo stipendio. Volevo solo andarmene a casa, per parlare con la mia amica, cercare di capire perchè mi era successo tutto questo, lavoravo bene, su questo non avevo dubbi, allora perchè l'idiota si era sentito in dovere di mettermi le mani addosso, come se gli appartenessi come l'arredamento? Soffocai le lacrime e me ne tornai a casa, fino al mattino ero una ragazza felice, che faceva progetti per il futuro, poi all'improvviso il mondo mi era ancora crollato addosso....Non mi detti per vinta e passato il momento di angoscia iniziai a cercare un altro lavoro, il mio motto era: domani è un altro giorno!!

lunedì 4 luglio 2011

La figlia ribelle...4° punto

Il viaggio fu molto lungo, avevo deciso di andare molto lontano, di mettere una distanza enorme tra me ed il mio passato. Anche se poi con il tempo che passa, i ricordi restano intatti, vigili, a farti ancora sanguinare una parte della tua anima.
Arrivai al mattino, il tempo era stranamente bello, mi aspettavo una giornata grigia e fredda, pensavo che tutto dovesse accompagnare quella mia fuga verso l'ignoto, una nuova vita, invece trovai una città sveglia , tram affollati, gente che si recava al lavoro, altri al bar a fare colazione. Decisi di andare a chiedere un pò d'informazioni e m'infilai, con la mia valigia rossa, in un bar carino, pieno di avventori. Mi sedetti e con una calma, quasi nuova per me, mi feci portare un caffè e chiesi di un albergo dove potessi sistemarmi temporaneamente in attesa di trovare un lavoro. Fui fortunata, era a pochi passi, così vi andai subito, presi una stanza in affitto, m'infilai sotto una doccia bollente e fantasticai su quella mia nuova situazione. Ero completamente libera, nessuno che mi controllasse, nessuno che mi impedisse di vivere e respirare, allora sorrisi allo specchio, mentre mi pettinavo, ero una donna diversa, vidi un'immagine riflessa quasi sorridente: il mondo era mio!!
Quel primo giorno me ne andai in giro per la città, tutto era nuovo per me, l'arredo urbano, i palazzi austeri, le fontane zampillanti, era così diversa dalla mia Napoli, così seria...
Ad un tratto fui presa dal panico e mi chiesi se fosse proprio la città giusta per me, in fondo ero libera di andarmene da un'altra parte, mentre ci pensavo seriamente, ecco che mi colpì l'annuncio su una vetrina: cercasi giovane commessa, bell'aspetto, per lavoro di pulitura capi in pelle e pelliccia. Entrai, fui assunta subito, quindi decisi che era proprio questa la mia nuova città, il mio nuovo mondo. Avrei iniziato a lavorare l'indomani, ero euforica, pensai che dovevo cercarmi una camera ammobiliata, quindi ritornai nel mio bar e chiesi informazioni, mi dettero un indirizzo ed io mi fiondai subito. Era una casa indipendente, con orto e giardino, una fontanella nel cortile spazioso, mi affittarono una camera al piano terra con bagno adiacente. La prima impressione che ebbi fu quella di aver trovato una nuova famiglia, c'erano due persone anziane, vecchi coniugi ed una ragazza che aveva la mia stessa età. Lei era un pò chiusa, diffidente, ma pian piano diventammo amiche e fummo inseparabili.

giovedì 30 giugno 2011

Vogliono oscurare i BLOG!!!!!!

L'amico blogger Milo, la Gabry e tanti altri stanno diffondendo questa notizia, bisogna firmare la petizione, 3° link in basso....leggere, firmare, diffondere, grazie.


http://le-storie-di-milo.blogspot.com/
http://gabrybabelle.blogspot.com/

http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/?copy

venerdì 24 giugno 2011

La figlia ribelle...3° punto

Cari amici buon fine settimana, qui, ormai lo sapete è festa grande San Giovanni, Patrono di Torino..prima di augurarvi tanto sole dentro e fuori, vi comunico che stamattina sono stata "unta" dalla fortuna:-)). Ero ai giardini dietro casa con il mio fidato amico Poker, quando mi son sentita una goccia cadere sulla testa, hoibò, ho pensato, la nuvola di fantozzi:-), invece era un passerotto che mi ha centrato la capocchia:-)))mi sono lavata alla fontanella, toret, poi son tornata a casa per uno shampo profumato, infine, tra le risate di Natale (non è un cagnolino, bensì il nonno di A. che era nei pressi), son ritornata all'ovile..
Un bacio a tutti voi, il racconto che è in stesura, è inventato di sana pianta, tranne in alcuni particolari, vi ringrazio tutti per i gentili commenti e soprattutto ringrazio chi, pensando di essere buon "osservatore della vita", mi dà consigli per la sopravvivenza:-),grazie, lo riferirò alla persona che mi ha ispirato questo scritto, che è viva e vegeta, anche se "traballante":-)))


Quella notte non dormii, strani fantasmi spuntavano dalla finestra aperta, cosa mi stava succedendo e perchè ero ancora lì? Ci pensai a lungo, ormai avevo raggiunto l'età anagrafica per poter andar via senza essere riportata indietro all'inferno. Mi alzai molto presto, stranamente prima di mia madre che era la prima a tirarsi su dal letto per preparare i panini che i miei fratelli si portavano al lavoro. Fui molto paziente, avevo raggiunto una strana calma, preparai il caffè, poi con la tazzina fumante uscii fuori a godermi il fresco della mattina in campagna. Quando uscirono tutti , io ero già pronta, preparai poche cose in una valigia rossa, mi misi in tasca i soldi per il treno e fui pronta per il grande viaggio che avrebbe cambiato la mia vita. Mia madre mi guardava un pò in apprensione, i soliti consigli, le solite poche parole, la baciai e lei non sorrise, forse era solo un pò triste perchè mi perdeva di nuovo.
Arrivai alla stazione molto prima della partenza del treno mi aspettavano i miei amici di sempre, uno in particolare, compagno di tante battaglie ( che alla luce di oggi sembrerebbero inutili ), amico di sogni, di partenze, di letture alla stazione, di popcorn al cinema, amico di ideali in comune, contro i soprusi, le ingiustizie che a quell'età ti sembrano ancora più eclatanti, amico di lunghe corse per stabilire il più veloce, amico che ogni donna vorrebbe avere....ma io non lo degnai quasi di uno sguardo, ero troppo proiettata verso la fuga da tutto e tutti, lui compreso. Eppure il vederlo lì alla stazione mi fece troppo male, sembrava che una parte di me morisse con la partenza di quel treno, la mia storia, le nostre vite intrecciate da sogni e paure, incertezze ed esaltazioni....non lo salutai quasi, gli dissi solo : " ritornerò", ma mentivo.
Il capostazione fischiò e le porte vennero chiuse, mi affacciai al finestrino, non sazia di quell'aria che forse non avrei respirato più. Mi salutavano con le mani alzate, strette a pugno, sorrisi, tra me, pensando, sono sempre gli stessi, i miei compagni di giochi...
Appena tutto divenne piccolo piccolo e le loro immagini sbiadirono fino a scomparire cominciai a piangere, senza lacrime, dentro uno squarcio, una ferita profonta, un odio feroce verso chi mi aveva condannato alla fuga, sempre nei suoi confronti, il padre che non avrei mai voluto avere, il mio tormento, la mia appartenenza ad una famiglia così difficile, tutte le colpe che gli addossavo....

lunedì 20 giugno 2011

La figlia ribelle...2° punto

La madre no,poche frasi cortesi, un sorriso sempre triste stampato sul viso: la disfatta della sua vita, la sconfitta!
Aveva partorito undici figli, per fortuna cinque erano morti appena nati, i tempi erano duri nel dopoguerra e sempre per chi è più povero di mezzi la morte arriva prima.
Lei era passata indenne dopo il conflitto infame, somigliava ad una nobildonna e forse lo era.La figlia ribelle non sapeva niente delle sue origini,nè aveva mai visto i nonni, nemmeno una foto, come se tutto fosse stato rimosso, solo brevi accenni, voci di vicini ficcanaso. Si diceva che fosse stata cacciata dai suoi genitori per una scelta d'amore sbagliata, si mormorava provenisse da un'ottima famiglia; lei bella e tanto giovane, quando s'innamorò dell'uomo non ritenuto alla sua altezza! La figlia ascoltava quelle voci e spesso nella sua fervida fantasia di bambina,quasi adolescente, la immaginava quasi come una madonna, come un agnello sacrificale. Si chiedeva spesso chi fosse quell'uomo brutale, irascibile, nevrotico, dedito all'alcool ed alle donne, quell'individuo dall'intelligenza vivace: pittore, cuoco, ruffiano e chissà quant'altro: suo padre.
La bambina cresciuta in fretta, la ragazzina che divorava libri e musica cominciò ad odiarlo. Ogni giorno di più cresceva quell'odio terribile, voleva che morisse, nella sua mente ogni momento si augurava che non tornasse a casa, che scomparisse per sempre, perchè aveva fatto troppo male.
Lui invece si presentava sempre alla stessa ora: alle 13 ed alle otto di sera, bussava alla porta e qualcuno gli apriva...poi iniziava il rito......

mercoledì 15 giugno 2011

La figlia ribelle...1° punto

Improvvisamente le urlò con ferocia parole infuocate: - tu provieni da una famiglia di alcoolizzati e depressi!!!!-
Queste accuse la colpirono più del previsto, anche se lei si aspettava questo attacco.I suoi occhi si colmarono di lacrime amare che scavarono un solco profondo sul suo bel viso.Si sentì confusa, annientata e non seppe cosa dire: restò muta con il suo dolore ed i suoi ricordi che riaffiorarono alla mente, come braci ardenti sotto i piedi scalzi.Allora si ricordò che un tempo aveva una famiglia: un padre,una madre,due sorelle e tre fratelli.
Le urla salivano fino alla sommità della quercia secolare sotto il suo balcone,in aperta campagna, era l'ora di pranzo, ma il rito si ripeteva anche a cena,sempre uguale,come un dipinto sulla parete: otto persone sedute intorno ad un tavolo imbandito di niente.....Sì, spesso c'era da mangiare tanto e bene, altre volte ci si accontentava, ma era sempre un contendersi un piatto,forse più pieno, un pezzo di prosciutto forse più spesso,....poi le urla, quelle che trapanano il cervello, gli insulti..e lei guardava la scena di cui faceva parte,con una tristezza indescrivibile e forse uguale ad ogni giorno.Allora smetteva di mangiare ,osservava la sua famiglia e si diceva:- " io ne faccio parte - sono così, forse anche peggiore di loro, forse il mio silenzio è più grave!!"
Il rito si esauriva dopo abbondanti bicchieri di vino, poi c'era il caffè,quello era buono,forte,una favola.
Lei non beveva, forse aveva paura di diventare come loro..i suoi fratelli,suo padre.
Si alzava e trovava una scusa per andarsene e tutto il suo percorso,breve ma intenso, in quella famiglia si riduceva ad un addio detto senza parole.Solo la madre forse capiva, ma lei che era solo una ragazzina, si aspettava un bacio,un abbraccio, forse un cenno d'intesa,invece niente, la madre sembrava muta ( non parlava quasi mai) e la figlia si chiedeva come mai fosse così taciturna,non si ribellasse mai.Si sentiva di più lo zio ( lui sordomuto dalla nascita), che quando si arrabbiava, nelle rare visite di cortesia che era costretta a fare, ebbene lui si faceva capire, quasi un rantolo, ma cercava di esprimere il suo scontento e la sua gioia.

giovedì 2 giugno 2011

R.L. :-) 3 giugno 2011....Auguri!!!!!

I tuoi primi ottant'anni, portati con disinvoltura, sempre in giro... Dicevi sempre con una cartolina "vagabondando qua e là", difficile trovarti a casa, al telefono hai la segreteria..conosci troppe persone e non vuoi che ti facciano gli auguri,dici sempre che gli anni si festeggiano da bambini, quando lo stupore di una candelina accesa fa rischiarare il mondo. Leale, umile e schiva, non vuoi complimenti, per quello che scrivi, per la tua Poesia, il tuo mondo, per me ancora incantato, la tua generosità, il modo in cui ti incontri con gli altri, di qualsiasi estrazione sociale, rimani uguale ed è per questo che ti amo. Mia dolce R.L. non so domani dove sarai, nè te lo chiederò, so che ogni tanto leggi quello che scrivo e con me non sei stata mai avara di parole incoraggianti, del resto, fin da bambina mi dicevi di leggere e scrivere tanto: ebbene io l'ho fatto, ti ho ascoltato, in altre cose no, sai, sono testarda, ma pian piano anch'io sto cambiando. Tu no, sei sempre come un faro, quando c'è tempesta per tutti noi, ci accogli e coccoli, solo come tu sai fare ed è a te che va il mio primo pensiero d'amore, il mio desiderio di vederti...

Sei àncora incanto, il mio primo stupore
per una carezza lieve, la prima che mi donasti,
sei mare ed onda, mistero e limpidezza,
sei semplice, buona,
sensibile al dolore, ami la pace.
Ed ancora oggi, dietro colline azzurre
vedo il tuo sorriso rimasto intatto e puro.

sabato 28 maggio 2011

Leggendo,incontri nuovi :-)

Oggi incontrerò persone mai viste, di cui ho solo sentito parlare e con loro mi accomoderò, su sgabelli, o prati adiacenti, guarderemo dei libri insieme e cercheremo i più interessanti da "offrire", solo con un piccolo contributo a chi può, gli altri li possono prelevare in ogni caso:-)Son molto contenta, datemi un giardino e dei libri ed io mi sento pronta a tutto, discuterne e sentire i pareri di altri amici essere un pò "schizzinosa" per quelli (per me) troppo melensi, incantarmi per una copertina particolare e leggere a turno dei brani per i più scettici, quelli che pensano di non avere troppo tempo per leggere.
Cari amici vicini e lontani, vi auguro qui un bellissimo fine settimana, di sole ed allegria, ma se arrivasse un pò di pioggia, cosa volete che sia? Ci raduniamo, quando possiamo, in un salotto virtuale e le nostre parole ci permetteranno di conoscerci meglio.
Un abbraccio circolare a tutti, ma proprio a tutti:-)
ps. Per la mia amica Rosellina (ti ho preso in prestito l'abbraccio circolare, perchè è troppo bello):-))

lunedì 23 maggio 2011

Si..viaggiare, dolcemente viaggiare;-)

Dopo 3 giornate un pò così, stamattina va decisamente meglio, sono già andata ai giardini, ho fatto il mio solito giro, mai uguale, perchè mi piace cambiare strada,così a volte, incontro persone nuove.Mi fermo a chiacchierare e "controllo i voli", in partenza ed in arrivo, son diventata quasi esperta:-))Di necessità virtù;-)


Solchi le nuvole, con ali di farfalla candida,
mari ed oceani, sorvoli col tuo riso delicato
e gentile
tutto ti appare bello dall'alto
del tuo sguardo, smarrito e giovane
ricco e sicuro.

Buon inizio settimana amici vicini e lontani, all'insegna di un tempo splendido al mattino, del pomeriggio non c'è certezza....chi vuol esser lieto sia, ma nessuno glielo impone:-)

martedì 17 maggio 2011

Qualcosa è cambiato..

E' presto, ci vorranno anni ed anni perchè ritorni il percorso un pò offuscato, intriso di condizioni più umane, più a misura d'uomo, ma qualcosa è cambiato, lo sento nell'aria stamattina, al risveglio coi merli, lo sento sulla pelle, come un vestito nuovo che dà armonia e colore al viso, lo percepisco al tatto, nei fogli di giornali, lo annuso, come fa il mio cane e mi fermo a pensare...

Si cambia ed è difficile,
si gira un'altra pagina,
si va avanti con grinta,
recuperando dignità,
armonia e dolore deriso
gli ultimi avranno pace?
e come un raccolto distrutto
da un uragano, si cercano
piantine da proteggere.
Oggi il canto dell'alba
era quasi più allegro..
ed io con loro danzo
in onore del ritorno
atteso, della
Vera Primavera..

martedì 10 maggio 2011

Lo Zucchero..consola:-)

Domenica pomeriggio al parco giochi con una parte della mia famiglia, ho assistito ad un episodio cosi' carino cosi' naturale, che ne sono rimasta commossa.
Il mio nipotino a fine mese compirà 3 anni, come quasi tutti i piccoli, vuole sempre giocare con quelli piu' grandi di lui, tra questi c'è n'è uno in particolare che predilige, si chiama Andrea ed ha circa 2 anni in piu'. Il "grande" continua a dirgli di andare a giocare con gli altri, ma lui imperterrito gli corre dietro, un po' per imitarlo, un po' per fare il "grande". L'altro ieri Andrea , con un trattore giocava con il suo gruppo e lo Zucchero aiutava a spingere la macchina, insieme agli altri, ad un certo punto A. ha sbattuto il ginocchio contro il trattore e si è seduto a terra piangendo..Mi sono avvicinata per chiedergli di farmi vedere la "bua", ma il mio nipotino, che non lo mollava mai, lo ha abbracciato, gli ha dato un bacio sul ginocchio un po' arrossato e lo ha accarezzato..Una scena fantastica, ma sentite il seguito, il nostro ometto, quello grande, si è alzato, gli ha sorriso, gli ha circondato le spalle con un braccio, se lo è preso per mano e portato in giro con sè...Ecco come è nata un'amicizia tenera, dolce, fatta di parole che solo i bambini sanno ancora dire..sono ancora senza parole:-)..Ebbene, si' lo Zucchero consola:-)

Zucchero, senza un pizzico della tua dolcezza il caffè per me non avrebbe lo stesso gusto, senza un po' di dolcezza la vita lascerebbe il sapore amaro in bocca...
Cosa ne pensate? Non è bello osservare i bambini che giocano con la loro pura innocenza e sperare che possano conservarla a lungo?
Un caro saluto agli amici che hanno la pazienza di sopportare, anche solo "virtualmente alcuni", il mio essere "estrosa", ma con...Zucchero:-)

venerdì 6 maggio 2011

ENTRATA ED USCITA DALL'INFERNO

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita...


Lo duca e io per quel cammino ascoso
intrammo a ritornar nel chiaro mondo
e senza cura aver d'alcun riposo,

salimmo sù, el primo e io secondo
tanto ch'i vidi de le cose belle
che porta 'l ciel,per un pertugio tondo.
E quindi uscimmo a riveder le stelle

Lo scopo del Sommo Poeta era quello di rimuovere i viventi di "questa "vita dallo stato della "miseria" e guidarli allo stato della "felicità"...
La felicità intesa come armonia, pace, fratellanza, accoglienza, perdono, ma si sa allora i tempi erano diversi.

Buon fine settimana amici vicini e lontano..oggi ho pensato all'Inferno, ma come posto da cui uscire a..riveder le stelle....

domenica 1 maggio 2011

PRIMO MAGGIO....

Primo maggio, una festa sentita, si andava in corteo a gridare,
diritti, rispetto, lavoro, Più lavoro a misura di uomo.
Primo maggio che un giorno io vissi
tra amici, compagni e brindate, quando
aveva un senso la LOTTA, e niente sembrava perduto.
Primo maggio, di grida, esultanze, si parlava fino al mattino e
con gioia, amicizia e rispetto, per la vita bastava un panino.
Primo maggio di amici raccolti, a parlare, ballare, esultare,
quando a volte una LOTTA estenuante, portava a casa ancora più lire.
Oggi i volti, i compagni, son spenti, siamo in pochi rimasti a LOTTARE,
questa vita
che ha tolto ogni gusto, al piacere di un GRANDE IDEALE...

giovedì 28 aprile 2011

Giornata di pioggia...e gnocchi di patate rosse :-)

Oggi è una di quelle giornate in cui non uscirei, mi spaparenzerei sul divano a leggere e chiamerei il mio amico Filippino per darmi una mano a governare
;-)...Stanchezza ed un pò di dispiacere per certi eventi che mi accadono,quasi me li andassi a cercare. Ore 8,10 (sò precisina),porto giù il Poker, il piccolo è stanco anche lui (data la nostra età, ci comprendiamo bene);-)..mi tira vero casa e fa i bisogni nei pressi di un ristorante, immaginate la scena, ombrello aperto, il piccolo al guinzaglio, borsa a tracolla, insomma mi tocca pulire, come sempre, altrimenti non potrei sgridare chi non lo fa, ma la cosa assurda è che sotto casa mia hanno eliminato i cestini, allora mi è toccato risalire con il sacchetto delle feci Naturalmente vicino all'ascensore, incontro la mia amica C. del 5°piano, mi racconta delle sue corse e ad un certo punto mi dice: "Rosy, ma da dove viene questa puzza d m.?", allora con la mia solita nonchalance le ho spiegato che proveniva dal sacchetto, la mia amica ha riso a più non posso, aggiungendo che quello che era mio doveva restare mio, lei adora gli animali ed è bellissima ha 40 anni, lavora in una boutique e sembra una donna da copertina, tanto è affascinante, ha eleganza e fascino da vendere..
Torniamo al piccolo Poker, oggi è un pò come il tempo: uggioso...

Gnocchetti di patate rosse, piccoli piccoli, la ricetta l'ho già messa e non ho voglia di ripeterla, se vi interessa vi faccio un copia-incolla e ve la mando per posta:-) Il sughetto di pomodori freschi al basilico e peperoncino + cipolla di tropea è già pronto:-)
Cari amici vicini e lontani, mi è stato detto (da chi mi ha rifilato il cane come un pacco,quando aveva solo 35 gg., che adesso ha un "odore forte", mi chiedo, ma la gente pensa proprio di non invecchiare mai?
Baci et abbracci più la porta socchiusa, gli gnocchetti sono uno dei miei piatti forti:-)

martedì 19 aprile 2011

incontri....risotto pasticciato con avanzi:-)

http://anastasiagrimaldi.blogspot.com/

La scorsa settimana ho incontrato un'amica deliziosa (sopra il nome del suo blog),
scrive ricette e non solo. Biologa, di origine napoletana, nata e vissuta a Torino,semplice e ricca.
L'ho conosciuta in rete, (dove c'è tanta umanità, tanta gente),l'ho riconosciuta subito, era proprio come me l'aspettavo, alta,bella, un sorriso contagioso.
Mi ha raccontato un pò di sè ed ha ascoltato un pò di me:-) Ci siamo fermate in un chiosco vicino al mercato, per una bibita, solo un'oretta, bisognava ritornare alle rispettive case per preparare il pranzo ai rispettivi "ospiti";-) Ci siamo ripromesse di vederci per un intero pomeriggio, a spasso per la nostra meravigliosa città, che è magica, antica, moderna, che racchiude il mondo..

Risotto pasticciato,ingredienti:

riso 1 tazzina abbondante per persona
asparagi lessati e tagliati finemente (2/3 per ogni commensale)
provola o scamorza saporite (pochi pezzetti)
pezzetti di salsiccia
pomodori 2/3, pisellini dolci lessati
cipolla di Tropea
un nodino di mozzarella pugliese
dado biologico, olio exv. sale q.b.
forse ho io dimenticato qualcosa, ma se a voi avanzassero del giorno prima, aggiungete, aggiungete ed il risotto diventerà più ricco, e come si dice giocando a poker, "piatto ricco, mi ci ficco":-))
esecuzione:-)) anche perchè bisogna maneggiare tanti strumenti di cucina e c'è il rischio di affettarsi qualche dito:-)

Preparare un sughetto con pomodori e cipolla di Tropea (io l'avevo avanzato del giorno prima), aggiungere gli ingredienti di cui sopra,(tranne i formaggi),versare il riso, un coppino (mestolo per i non partenopei):-) di brodo che intanto bollirà sul fornello, amalgamare dolcemente con una cucchiarella (paletta) di legno, farlo cuocere per 12'circa ed infine versare i formaggi tagliati a dadini, un pizzico di peperoncino calabrese, ma anche cuneese, ancora 3'sul fuoco e voilà il gioco è fatto.

Cari amici vicini e lontani oggi avrei voluto postare una poesia ,ma quando ho l'ispirazione scrivo d'istinto e così per un movimento non corretto della sottoscritta il pc. me l'ha cancellata, meglio così.
Buon appetito e ricordatevi che a cosa più bella del mondo è sempre: "AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA" ..che c'è un amico/a in più, se sposti un pò la seggiola sei comodo anche tu....
Un ringraziamento particolare va a Pietro, per la sua "ricerca/risposta alla domanda sul quadro postato sull'Isola che c'è da Nick", domanda fatta da me che sono una curiosona ecco, Pietro, dedico questa ricetta semplice a te ed a tutti gli amici amanti del riso pasticciato, che m'invento, con quello che avanza del giorno prima:-) Buon cammino semplice e buona giornata.

lunedì 18 aprile 2011

L'amica ritrovata:-)

"Non lasciarti

sgomentare dagli addii.

Un addio è necessario

prima che ci si possa ritrovare.

E il ritrovarsi

dopo momenti o esistenze,

è certo per coloro che sono amici".(R.Bach)

Lo ammetto, sono un tantino gelosa, quando ho un'amica vera "pretendo" la dedizione più assoluta, fa parte del mio dna.. Quando emerge il lato pungente che c'è in me divento uno "scorpione";-) Allora ho ritrovato la mia amica, mi dispiaceva troppo averla persa, dopo tutto il tempo trascorso "insieme" ed i consigli che mi ha dato. Ciao Luigina, ti voglio bene!:-) Grazie di avermi regalato questa bellissima poesia.

L'amicizia è un canto lieve..che diventa coro:-)

venerdì 15 aprile 2011

incontri

...un filippino vendeva le rose, solo per amanti, la mia mano tesa in un gesto quasi vile..la gente indifferente si ingozzava..mandalo via!! Si sentivano bisbigli, frasi ostili, non si può alzare la voce, non è fine, ma una rosa gli cadde dalle mani, piccole fragili e pietose..restò sul tavolo a memoria di un incontro..fratello..cosa siamo? Non so perchè, a guardarti, qualcosa mi si spezzo' dentro, non è carità quella che cerchi, nè sguardi ostili, nessuno lo capiva.Ma la tua rosa ancora la conservo,come ricordo della tua sofferenza..

repost

venerdì 8 aprile 2011

...

Siamo come folli trascinati all'arca
ma quando ci sarà il richiamo
chi si presenterà all'appello?

Un caro saluto a tutti voi ed un abbraccio grandissimo a Gabriella ed alla mamma.

lunedì 4 aprile 2011

Cos'è l'equilibrio oggi? Risotto all'ortolana..

La giusta misura/dose che si dà alle cose, agli eventi? E chi stabilisce cos'è la giusta misura?
Per me l'equilibrio è un modo di vivere che è tutt'uno con la natura e gli animali, comprende un naturale distacco dalle cose frivole e materiali ed un pizzico di leggerezza per sdrammatizzare momenti e situazioni più difficili...

Ingredienti per 2 persone:
4 tazzine abbondanti di riso
2 zucchini, un etto di piselli,
2 carciofi e cipolla, olio exv.
formaggi che fondono (scamorza, un pò di taleggio)
una manciatina di olive a piacere
svolgimento:
in una pentola grande e larga, mettere a rosolare la cipolla,olio, con gli zucchini
tagliati a dadini, i carciofi tagliati finemente (dopo aver tolto l'amaro
mettendoli a bagno per 5'con un cucchiaio di farina ), solo i cuori, aggiungere i
piselli leggermente lessati , dopo pochi minuti aggiungere il riso ed a parte
fare del brodo caldo con dado biologico con cui irrorare il risotto, verso fine cottura aggiungere le olive ed i formaggi a dadini, più un pizzico di peperoncino.

Cari amici vicini e lontani vi auguro un buon inizio settimana, con leggerezza ed equilibrio, che in genere viaggiano a braccetto. Buon appetito:-)

mercoledì 23 marzo 2011

Pensieri

...tutte le cose belle, anche le più preziose sono destinate a finire. Non esiste una ricetta perchè durino, ma forse un ricordo gioioso può ancora dare un senso alla vita...

sabato 12 marzo 2011

EMPATIA...SIMPATIA

...elogio di Max Scheler, nel libro : Essenza e forme della simpatia, seconda edizione, la prima era stata pubblicata nel 1923.Il filosofo tedesco sostiene che solo il co-sentire, che è sempre fondato su un amore e senza amore cessa, è fonte di vera conoscenza. Quanto più profondamente penetriamo un uomo, attraverso una conoscenza comprendente guidata dall'amore per la persona, tanto più questi diventa per noi non intercambiabile, individuale, unico, insostituibile e non rimpiazzabile.
E' giusto fare attenzione gli uni agli altri, mantenendo e rispettando le nostre reciproche diversità e insieme sentendo risuonare il nostro corpo e la nostra anima della gioia e del dolore dei nostri simili? Personalmente sono convinta di sì, perchè lo trovo un fatto naturale, se chi amo (amico, compagno, figlio) è felice, io gioisco, se c'è sofferenza in loro diventa anche la mia.
Un abbraccio a tutte le amiche e gli amici vicini e lontani, buon fine settimana in armonia ed empatia:-)

giovedì 10 marzo 2011

E' tardi...

Adesso è tardi
per planare
le ali intrecciate
inseguono chimere
sono approdata
sulla riva del nulla
e il mare accoglie cullando
le mie malinconie.

sabato 5 marzo 2011

Cos'è la felicità?

Si è parlato e si parla ancora tantissimo di questo sentimento, Seneca sosteneva che risiede non nel piacere ma nella virtù, in una vita conforme alla nostra natura, quindi secondo ragione.Forse, in un mondo di contraddizioni, in cui va bene tutto ed anche il contrario di tutto, la vera saggezza sta nella contemplazione e la vera felicità nel non aver bisogno di felicità.?
Ciao amici vicini e lontani, un caro saluto e buon fine settimana:-)

mercoledì 23 febbraio 2011

ANCHE LE PIANTE HANNO UNA VITA SOCIALE:-)

La margherita è socievole, il biancospino è burbero, il basilico è egoista ed a volte amaro, l'avena è altruista, la cicoria è buona ed elargisce bellezza e sapori per tutta la stagione:-)E' tutto vero, secondo la biologa canadese Susan Dudley, se le piante si trovano vicine a sorelle (stessi semi) crescono meno per non monopolizzare la luce, diverso è il loro comportamento con piante rivali. Si può quindi tranquillamente affermare che le piante sono altruiste dopo aver riconosciuto sottoterra le loro simili, questo avviene se sono nello stesso vaso o spazio. La biologa parla di tolleranza..un esempio magnifico che ancora ci viene dalla natura, è tutto ancora in fase di studio ma le piante conservano aspetti ancora inesplorati...e l'uomo?

lunedì 21 febbraio 2011

Massime e minime:-)

Il Maestro disse: Essere sostanzialmente esigenti con se stessi e poco con gli altri: allora si tiene lontana ogni animosità....
Migliorare se stessi ed il mondo "forse" migliora:-)

Ciao amiche ed amici vicini e lontani, vi auguro un inizio di settimana che sa di primavera, il cielo è grigio, ma s'intravede un alone di luna piena..e la vita scorre..:-)

martedì 8 febbraio 2011

Pensieri ...

Tu pensi troppo!!! Una delle espressioni che più spesso ho sentito, allora, come ora, mi chiedo se è possibile dare un senso diverso ai miei pensieri, agli incontri, scontri di idee, pregiudizi, fermarsi con più serenità e vivere la vita con un pò di "leggerezza "..E' difficile, a volte ci provo, ma emergono sensazioni un pò di angoscia, che non riesco a spiegarmi e sono giunta alla conclusione che dire apertamente, raccontarsi, può essere interpretato male e così le parole che non restano nell'aria, leggere, possono dare adito ad equivoci...

Gocce di pioggia e pianto
sul tuo bel viso stanco..
Siamo la somma della nostra vita,
a volte offesa...
solo istanti di leggero stupore
ed un sorriso lieve, innocente,
aleggiano nell'aria
che sa di primavera.

giovedì 3 febbraio 2011

PER ZICIN: minestrone semplice e caffè rituale:-)

Stamane la mia ricetta la dedico a Zicin, una persona che ho conosciuto da poco, semplice e ricca come i sapori mediterranei, senza ostentazione, come il sorriso di chi spera in un mondo migliore che è possibile, se con umiltà ci si mette in discussione, senza sentirsi su un gradino più alto...senza discriminazioni..

Scarola, patate, riso, burro, parmigiano, pepe nero, misto per soffritto, olio, sale.
Riporre in una pentola un pò di burro, olio, verdure per soffritto e far appassire, aggiungere la scarola e 2/3 patate a pezzetti e dopo pochi minuti il riso, col mestolo versare brodo bollente preparato precedentemente con dado biologico, man mano che la minestra si rapprende, servire caldo ed a piacere mettere del pepe nero.

Adesso il rito del caffè può iniziare: tutti da me, in allegria, mandando lontano le malinconie che accompagnano tutti, ogni tanto, e non fanno distinzioni, tra il bello ed il brutto, il colto e l'analfabeta, il ricco ed il povero, ma sta al singolo individuo trovare un buon equilibrio che lo faccia vivere serenamente in questo mondo così difficile ed opaco, più della nebbia, che si dissolve nell'aria, che poi scompare, ecco, speriamo che scompaia il male, la cattiveria imperante, il narcisismo, l'egoismo smisurato che non è solo nella politica, ma si rivela anche nei piccoli gesti quotidiani.

domenica 30 gennaio 2011

CIAMBELLA DI CIOCCOLATO :-)

Ciao amici di Rirì, visto che ieri le sono precipitata in casa all'improvviso, facendole, spero, una gradevole sorpresa, per farmi perdonare le ho preparato questa ciambella, per il pranzo ci pensa lei, si sa con i dolci è un pò negata (solo a prepararli) :-)
Ingredienti:
2 etti farina, 1 etto zucchero, 1 etto di burro,1 bustina lievito, 3 uova
1 etto e mezzo cioccolato fondente, un decilitro di latte

In un pentolino sciogliere il burro,
in una terrina (col mixer) impastare uova, zucchero ed aggiungere gradualmente farina latte e burro freddo, aggiungere il cioccolato grattugiato e alla fine la bustina di lievito ed un pizzico di sale.
Imburrare ed infarinare una tortiera a forma di ciambella, versarvi il composto far cuocere al forno preriscaldato a 180 ° per 40', volendo si può guarnire la ciambella con crema pasticcera, scaglie di cioccolato e vaniglia.
Tanta dolcezza ed un caro saluto a tutti voi:-)

lunedì 24 gennaio 2011

RICETTA PER AMATA MARI e non solo :-) risotto alle verdure

Buondì amici vicini e lontani..oggi scriverò una ricetta creata per Amata, una delle mie amiche linkate sull'Isola che c'è, è fatta di verdure e di riso, semplice, per chi ama la cucina vegetariana e per chi ama il riso.
Ingredienti per 2/3 persone:
1 zucchino,una carota, 1 cipolla,1 aglio, 2 pomodori maturi,1 patata, cavolo verza piccolo,
olio exv. 2 tazzine di riso per ogni persona, un pezzetto di formaggio che fonde, a piacere,un dado biologico per il brodo.
Procedere prego:-)
in una casseruola capiente e capace:-)mettere ad appassire le verdurine suindicate con cipolla , olio e lo spicchio d'aglio(che va eliminato a metà cottura) affettate finemente, dopo 10' minuti aggiungere il riso, mescolare bene, a parte preparare un brodo bollente, che va aggiunto pian piano agli altri ingredienti,con un "coppino" sarebbe il mestolo in napoletano:-), quando il risotto è al dente mettere un pò di formaggio che fonde a piacere, servire bollente nelle giornate fredde e viceversa:-)

Buon inizio settimana e buon appetito, farò, come suggeritomi da Paola (Polvere di stelle) delle ricette dedicate, questa incontrerà i gusti di Amata? Forse scoprirò che non le piace il cavolo..ma basta eliminarlo ed aggiungere dei piselli, ma questa è un'altra ricetta:-) Un caro saluto

venerdì 7 gennaio 2011

Considerazioni e pensieri..sparsi e spaghetti con le mazzancolle:-)

Bisogna sempre fare delle promesse di cambiamento per il nuovo anno? Sento dire che è così, ma non si può cambiare da un giorno all'altro...troppo faticoso:-) Allora mi sono ripromessa di farlo durante tutto l'arco dell'anno, nei giorni che devono ancora arrivare..358;-) Ho avuto una notizia che mi ha lasciata esterefatta il 23/12, quindi le mie feste sono state all'insegna del: "io speriamo che ancora una volta me la cavo", poichè è nella mia natura minimizzare quello che mi riguarda e soffermarmi un pò di più sui problemi altrui, ci ho dormito su; ma una persona a me molto cara mi ha fatto notare che non bisogna tenersi sempre tutto dentro, che bisogna esternare, parlarne, almeno con le persone che ci amano ed allora ho seguito il consiglio ed il mio "piccolo problema" è stato condiviso equamente:-) Mi sento più leggera ed ora posso ricominciare a volare in alto (col paracadute) :-) e ricominciare a scrivere su questo foglio-diario per chi ha voglia di leggere:-)

Avevo un kg. di mazzancolle ed ieri mi sono sbizzarrita:-)
ingredienti spaghetti n°5, olio exv. prezzemolo, pomodorini, aglio,peperoncino.
Un piatto semplice semplice, dopo aver pulito delicatamente le mazzancolle riporle in una scolapasta, procedere con il sugo di pomodori passati e fatti saltare in olio ed aglio + prezzemolo, pochi minuti, riporre le mazzancolle nel tegame e farle cuocere per una ventina di minuti, a fuoco lento, aggiungere peperoncino ed un pizzico di sale...il rimanente pesce l'ho fritto.

Cari amici vicini e lontani vi auguro un bel fine settimana, oggi è un bel giorno per chi lavora,(attesa del wk), per me in modo particolare, perchè pur essendo casalinga ho spesso ospiti ed oggi ne ho uno veramente vipss:-)).Preparerò un pranzetto delicato che vi scriverò alla prossima. Un abbraccio a tutti voi:-))