Follow by Email

martedì 29 ottobre 2013

Cose d'amore

Sto pensando a cose d'amore,
come fontana :
acqua cristallina che disseta
come fonte di origine
del bene.
Se un pensiero leggero
t'invade
è la tua tenera mano
che offre, che lascia
senza fiato
chi osserva il tuo viso incantato.

domenica 20 ottobre 2013

Risotto ed ombre :-)

Risotto al forno:
fare un sugo con la carne tritata, far bollire il riso al dente, una volta scolato condirlo con il sugo e riporlo in una teglia da forno con un pò di formaggio che fonde,(io uso la scamorza) far mantecare al forno pochi minuti, aggiungere delle olive a piacere ed un po' di pisellini e voilà il gioco è fatto, se lo vogliamo croccante farlo stare al forno 15', max 20':-)
Oggi è una giornata decisamente poco luminosa, dedicarsi ai fornelli ascoltando buona musica fa allegria.
Ciao, un abbraccio rotondo che dà calore, ci vuole nè? :-)










Ombra che segue le orme,
che è insieme smarrita
e  porto sicuro.
Esiste solo una strada
sgombra da paure: la vita
che assapori ad ogni
giorno nuovo, un regalo
che non ha valore,
ma è immenso e caldo
come la luce di un
nuovo sole!


sabato 28 settembre 2013

Se fosse vento..

Se fosse vento
che le parole porta via
e leggero si posa
sull'onda della vita.
Se fosse vento
cullerebbe i ricordi
tenendo in serbo
solo pensieri lievi
momenti di dolcezza
infinita ...

Un caro saluto agli amici vicini e lontani :-)

venerdì 6 settembre 2013

Vacanze a marina di Cecina...

E' stato un mese intenso e bello.
Questi scatti rappresentano i momenti più significativi, con la voce del mare che mi è rimasta dentro ed incontri con gente nuova e cordiale che mi ha insegnato qualcosa su una parte della Toscana.
La pineta si estendeva a perdita d'occhio e dava pace e silenzio, il mare era subito dietro e mille sentieri ci accompagnavano alle spiagge, con belle scogliere, immense....
Uno dei momenti più emozionanti è stata la gita al Castagneto Carducci, dove riposa nonna Lucia, che ha ispirato i versi della magnifica poesia "davanti san Guido", mi ricordo ancora qualche strofa, ma fu un tormento per noi ragazzi impararla..troppo lunga!


mercoledì 17 luglio 2013

Ciao a tutti ...

Nella società liquida
naufragano parole,
per esempio ritegno
e più ancora pudore.
Rispetto è moribondo
decenza giace sul fondo
il garbo spaventato
s'è inabissato.
E' affogata la dignità

ed è morta la pietà.

giovedì 20 giugno 2013

"Lucciole" ...

La casa era in mezzo agli alberi, un po' fatiscente ma grande, c'era anche l'elettricità, intorno solo campagna e la "fattoria degli animali" come la chiamavo io, ancora bimba e piena di sogni. Il viale che portava alla strada principale era lastricato di ciottoli e l'erba spuntava dappertutto.
Aspettavo la sera, mio padre ed i miei fratelli arrivavano dopo giornate di duro lavoro e portavano i soldi per la spesa, me ne davano una parte ed io correvo dal salumiere per comprare qualcosa da mangiare.
Ma era già scesa la notte.
Il viale era una musica di versi,  non c'era luce, ma tantissime lucciole. Seguivo la loro scia luminosa e cercavo di contarle, era affascinante, mi piacevano un sacco, mi perdevo in quella campagna quasi oscura, ma non avevo paura, infine dopo aver annusato odori e rumori arrivavo alla bottega che era chiusa. Allora chiamavo don Mimì che abitava sopra il negozio e a seconda dei soldi che avevo compravo i viveri. A volte era solo pane e mortadella, altre, cose più gustose e l'immancabile mozzarella di bufala.
Ritornavo a casa quasi correndo e la mamma aveva già messo in tavola la pasta, un rito, come il caffè, lei la cucinava in tutti i modi ed aveva pochi ingredienti ma tanta fantasia. Mi ricordo che andavo alle elementari, forse in seconda, ma anche la scuola era lontano da casa, mi aiutò la voglia di apprendere, la curiosità di legger di tutto e così diventai la "maestra" dei ragazzini più piccoli che abitavano in aperta campagna e non amavano stare sui libri. Il "padrone" della fattoria ricambiava il favore regalandomi cesti di frutta, uova freschissime, latte appena munto e così divenni un piccolo sostegno per la mia famiglia sgangherata:-)
Ricordo con particolare nostalgia le mie escursioni sugli alberi, e l'amore per gli animali, imparai anche a mungere le mucche e vidi nascere tanti piccoli animali e fu bello! Anche adesso che è passata un'intera vita quando vedo una lucciola ai giardini dico ai bambini di non toccarla, di soffiare piano perchè voli libera e faccia luce a chi ne è privo.

mercoledì 12 giugno 2013

Se gli date un teatro, ma anche una pedana..;-)


Mio nipote è un festaiolo,proprio come me e se gli date uno spazio lui esagera:-) Ama ballare, farsi fotografare ed improvvisare:-) C'è solo un piccolo particolare la differenza di età, che non mi frena quasi mai!

giovedì 6 giugno 2013

Auguri Gabriellina!!!!

Amica carissima, oggi è il tuo compleanno, non importa l'età anagrafica, ma quello che hai dentro ed io lo so bene, sei un grande tesoro che abbiamo incontrato lungo il percorso di questi anni di condivisione..è stato bello. Grazie!!!
 
 
 
Grazie,
cuore zingaro e bambino
occhi luccicanti
braccia spalancate,
aperte al mondo,
tu doni a piene mani
profumi di ginestre in fiore

mercoledì 15 maggio 2013

Alberi


Alberi senza radici
asfalto che uccide
uomini quasi in delirio
speranza fallita?
Guardo uno spicchio di cielo
e penso al domani
oggi la vita riposa
e tra le mie mani
un fiore/profumo
che inebria
e dà un senso
alla vita.

martedì 7 maggio 2013

Ad un'amica


 Uso questo foglio bianco per parlarti. Io non so se ti sono amica, forse sono "nessuno", ma va bene, perchè oggi non fa male e mi sento più serena...Ti avevo " suggerito parole leggere", ma oggi il tuo cuore è pesante ed urla al mondo intero per cercare un colpevole. Non c'è, non esiste il destino crudele, a volte c'è solo indifferenza e cerco di capirti. Quella di un figlio fa male, ti fa sentire sola, ma tu sola non sei. E' con te stessa che devi parlare, cercare di ascoltarti, di errori ne abbiamo commessi tutti e tanti, nessuno ne è esente ,nè santo, ma tu non ti vuoi bene e come pensi che possano volerti bene gli altri, i "nessuno"? Quando penso a te mi viene in mente una vecchia canzone di Sergio Endrigo:
"mani bucate", ma le tue mani hanno lasciato andare amici veri e non solo... Hai fatto tutto da sola e non hai mai ascoltato nessuno, ti sei fatta il vuoto intorno ed ora piangi. Pensavi che tutti avessero un prezzo, anche gli amici, l'amore...Te lo dissi anni fa, l'amore non si compra, nè si vende al mercato, si dà, si offre ed il più bello è quello che non chiede niente in cambio...
In questo momento tutto ti sembra perduto, amore, salute, vita, ma guarda in alto verso il cielo, oggi c'è un alito di vento leggero che danza solo per te amica mia carissima..





lunedì 1 aprile 2013

Candore



Sulle acque increspate del lago, un tenero candore che inneggia alla vita...

martedì 26 marzo 2013

Arrosto con verdure...e buonissima Pasqua :-)


Arrosto di vitello
un pezzo di carne da 600/700 gr. cipollina, piselli, patate 2/3, carote 3/4, dado biologico.
Svolgimento:
infarinare il pezzo di carne (lacerto?), fallo rosolare in una padella capiente, circa 1 ora di cottura, a metà cottura aggiungere le carote tagliate a dadini, verso la fine aggiungere le patate e per ultimo i pisellini lessati con un po' di cipolla. L'arrosto va cotto lentamente, aggiungendo brodo di dado bollente, un po' per volta, fino a cottura ultimata. Pinzare ogni tanto con una forchetta per controllare la cottura.
Baci et abbracci a tutti voi e buona Pasqua:-)

lunedì 18 marzo 2013

Si perde qualche colpo:-) Carciofi a modo mio..

Tagliare 3 carciofi fettine sottili, lasciandoli a bagno con un cucchiaio di farina(5'), 3/4 patate a spicchi, 2 zucchini a rondelle, 2 agli e peperoncino + olio evo. Esecuzione:-) Riporre in una padella molto grande le patate e gli zucchini, far rosolare con olio ed agli, aggiungere dopo pochi minuti i carciofi e cuocere a fuoco lento, rimescolando di tanto in tanto, se necessario aggiungere un dito d'acqua, sale q.b.verso la fine (dai 20 ai 25') aggiungere il peperoncino e portare in tavola fumante.. Buondì a tutti, per tutti i dì... Ripropost :-)



Una carcassa il corpo,
sfinito- malori- umori,
piaghe insanabili,
eppure il ricordo gaio -
scintillante -
momenti in cerca di
"nidi- rondini",
non è distante: in fondo è primavera:-)

venerdì 8 marzo 2013

8 marzo..sempre!!!!

Donna ferita, umiliata, derisa, calpestata, uccisa.. Donna distrutta, spesso incapace di dire basta. Donna in tempesta bufera della vita. Donna, dolce, fanciulla, madre, sposa, amante, amica, sorella, sei tutto, sei bella regali la vita, nessuno deve recidere un fiore!!

martedì 5 marzo 2013

Napoli brucia!!

Brucia la città della scienza..Napoli affonda nell'indifferenza generale e fa male!!

mercoledì 20 febbraio 2013

Poker..mi ritorni in mente ...

Piccolo cane nero Un po’ volpino Mi guardi come quasi Un bambino Mi ascolti, mi vuoi bene Sei adorante Nulla tu chiedi Solo d’avermi accanto.

venerdì 1 febbraio 2013

Tien 'a soreta sott a varca:-)

Andando a fare un giretto al lago mi è venuto in mente un episodio di quand'ero piccina e terribile. D'estate si andava tutti al mare, con i mezzi pubblici, naturalmente sulla spiaggia libera, tranne la domenica. Questo giorno era definito importante, per cui la meta era "La conchiglia d'oro", c'era la piscina e lo stabilimento era spazioso. I miei fratelli avevano una barca sgangherata e spesso se ne andavano al largo per pescare. Io non sapevo ancora nuotare, ma lì i fondali erano bassi per un bel pezzo, poi si trovava uno "strapiombo", si andava direttamente ad altezze esagerate, bisognava fare attenzione ma quella mattina mi avventurai per seguire i miei fratelli, trovai il vuoto e rimasi sott'acqua e cominciai a bere. Per fortuna dalla spiaggia se e accorsero e li chiamarono, dicendo loro: tien 'a soreta sott a varca:-) Mi recuperarono e qualcuno mi fece la respirazione artificiale, stetti male 2 gg.ma rimasi vivace:-) Morale: se vuoi andare al largo impara a nuotare e lontano dalle barche! Buon fine settimana a tutti gli amici vicini e lontani ed un abbraccio rotondo.

martedì 29 gennaio 2013

Il cane che vede anche per il fratello cieco..

Gonzo è un cane cieco ma è fortunato: il fratello Poncho lo aiuta quando ci sono difficoltà lungo i percorsi. Questa è la storia di due cani da slitta del New Hampshire, che gareggiano sulla neve e portano i turisti a spasso. Bisognerebbe prendere esempio da queste storie, che colpiscono, per la loro spontaneità ed amore. Spesso m'incanto... Adoro gli animali, ma anche gli uomini che dimostrano col loro cammino semplice la bellezza della fratellanza.

lunedì 14 gennaio 2013

Ladra di pomodori :-)

Nei pressi di casa mia c'erano diversi terreni coltivati, ai bordi della strada, di facile accesso. Con mia sorella S. di poco più piccola ce ne andavamo nei campi per giocare ed arrampicarci sugli alberi, glielo avevo insegnato io, ma la cosa che ricordo con un pizzico di pentimento erano quei pomodori così in bella vista, emanavano un profumo che avvertivo dall'inizio della strada, un pò in salita. Ebbene, era più forte di me, dei miei principi di bambina onesta, dovevo raccoglierli e portarli a casa. Mia sorella mi guardava con i suoi occhioni brillanti, quasi a distogliermi da quell'idea. Ne prendevo un bel pò, tra acerbi e maturi, quelli che mi stavano nella gonna arrotolata e via a correre verso casa. Erano bellissimi, verdi e rossi, con i rametti attaccati, il profumo dell'infanzia e delle corse, gli occhi sgranati di mia madre che chiedeva da dove venissero, poi mi guardava negli occhi e non riuscivo mai a mentirle. "Adesso promettimi di non farlo più"!Ma ben sapeva che erano a volte utili alla nostra tavola spesso poco ricca... Intanto li separava, metteva quelli acerbi da parte a maturare e con quelli rossi ci preparava delle merende succosissime, in tutti i sensi!:-) Se chiudo gli occhi li vedo e ne sento quasi il profumo... Ricettina un po' estiva, ma va bene sempre, anche come antipasto. pomodori ripieni con cosa è rimasto in frigo, sono ottimi anche con il riso e voilà, ingredienti: pomodori belli tosti 4 grandi pisellini (vanno bene anche in scatola o surgelati) se non avete tempo un etto di riso, scamorza, olive, mozzarella, capperi, maionese, olio evo, sale tagliare i pomodori a metà, svuotarli e riporre il ricavato in una terrina aggiungervi il riso al dente, pezzetti di formaggi misti, olive disossate, una manciatina di capperi,pisellini, sale un pizzico, 1 limone spremuto, condire con olio evo ed un pò di maionese, mescolare e riempire i pomodori, sopra mettere una foglia di sedano....riporre in frigo e servire freschi:-)

domenica 6 gennaio 2013

La Befana di Torino:-)

Una giornata particolare, Zucchero voleva conoscere la befana ed allora siamo andati in giro per la città a cercarla. Il piccolo era un po' pensieroso, il suo papà stamattina è partito per Las Vegas, bisognava farlo distrarre e subito dopo pranzo abbiamo fatto questo giro. Un incanto, c'erano un giocoliere con la cagnolina Beatrice, addestrata a saltare nei cerchi, c'era un tipo stravagante, artista di strada, che faceva bolle di sapone enormi e si faceva chiamare "il signore delle bolle", infatti eravamo tutti incantati, piccoli e grandi a vedere quelle bolle esagerate che coprivano e nascondevano per un attimo i piccoli invitati a partecipare al gioco, c'erano i mimi.. E' stato un pomeriggio di giochi e corse, siamo arrivati a casa trafelati ma felici. Ecco come si ritorna bambini, basta tuffarsi un po' nei loro sogni e tutto sembra leggero.

venerdì 4 gennaio 2013

Massime...

"Quando incontri un uomo virtuoso pensa ad emularlo,quando incontri un uomo privo di valore ripensa a te stesso e fatti l'esame di coscienza." Confucio Un saluto a tutti voi amici vicini e lontani:-) buon fine settimana!