Follow by Email

domenica 12 dicembre 2010

...e se cominciassimo a guardarci negli occhi?Il mio quartiere...

..la gente va, frettolosa, con le mani in tasca, cappelli calati sugli occhi, per la strada..eppure mi piace guardarli, sentirmi parte integrante del quartiere in cui vivo di cui conosco quasi tutto, gioie, dolori, miserie, nobiltà. E' il posto più bello del mondo, non saprei più farne a meno, esco ed incontro il vinaio (è sempre fuori a fumare), tranquillo, di Asti, gran conoscitore di vini e chiacchierone più di me..ancora due passi ed ho una benzinaia, un pò cicciottella, sempre indaffarata, lava le auto, mette benzina, ascolta qualche parola degli automobilisti frettolosi, una donna meravigliosa. Attraverso il corso ed ho il mio caro tabaccaio, giovane, ma con un figlio grandicello, sono sempre anche loro fuori a fumare, maròò, ma quanto fumano:-)Mi chiede sempre del mio amico N. solo, vecchio, ammalato, so poche cose di lui (è un gran signore siciliano), siamo amici da una vita, forse 35 anni o poco più ed ha un negozio molto bello sotto casa mia, siamo tutti solidali, ci passiamo parola e se lui ha bisogno di qualcosa c'è sempre qualcuno, perchè gli vogliamo bene....Il giornalaio è anarchico, un pò pazzoide, giovane ed estroverso, ama parlare di politica, e si incavola da morire, ma siamo amici, so quasi tutto di lui..ama il mio poker e se non lo vede mi chiede dov'è..Ecco, questa è la vita del mio quartiere, tanta gente, a volte sola, spesso in compagnia, si scambiano tante parole, ma io che sono chiacchierona so anche ascoltare..e sto lì, nonostante il freddo e poi qualcuno mi chiama da lontano, no, non sono famosa, sono la signora col cane, sempre con un cappello d'inverno ed occhiali da sole, spesso, soprattutto quando la giornata è splendente, come stamane, dove le alpi accarezzavano il cielo col loro candore..Siamo amici..e se ci guardassimo negli occhi?:-)
Cari amici vicini e lontani vi auguro una bella serata ed un buon inizio per la nuova settimana che verrà...e se la felicità stesse in uno sguardo sincero e diretto?

mercoledì 1 dicembre 2010

RISOTTO PASTICCIATO ....PER LINA SOLOPOESIA:-) e non solo...

Cari amici vicini e lontani amo stare in cucina e visto che fa freddo si sta molto bene con tutti i fornelli accesi ed a volte anche il forno, questo piatto unico l'ho preparato ieri.
Ingredienti:
riso 2 tazzine piccole da caffè per ogni persona (la mia unità di misura):-)
prosciutto cotto 1 etto,
pisellini bolliti, zucchini e formaggi misti (scamorza bianca, mozzarella, fontina)
sugo di pomodoro con carne tritata o senza per i vegetariani, olive nere ed un pò di funghetti.Sale ed olio exv. quanto basta. Svolgimento:
fare un sughetto con verdurine tritate (sedano poco, prezzemolo,carota),far rosolare con olio ed una cipolla tagliata finemente, aggiungere il pomodoro ed a metà cottura un pò di funghetti, a parte far cuocere gli zucchini con cipolla a fuoco lento 10'circa, far bollire i piselli, preparare il riso cotto al dente, in una teglia da forno spolverare con un pò di sugo, quindi mettere metà del riso precedentemente condito col passato, sopra riporre le verdure, i formaggi, il prosciutto, le olive fatte a pezzetti, un pò di parmigiano grattugiato, aggiungere l'altra metà del riso, ancora formaggio e coprire con un foglio di alluminio, riporre in forno per 15,max 20' ed il pasticcio è pronto!! Se lo preferite croccante verso la fine cottura togliere il foglio di alluminio e lasciare scoperto per ancora 5'...

Vi auguro un buon inizio dicembre, è un mese particolare, oltre al freddo si avvicinano le feste che non comprendono tutti, c'è a volte un senso di tristezza che si avverte nell'aria, un pò di malinconia, mille cose non vanno bene, molti sono frettolosi e non solo per il freddo, molti non hanno bisogno di parlare perchè basta guardarli...Tanti anni fa, quand'ero piccola, il Natale mi piaceva, forse perchè qualcuno portava dei doni, forse perchè nonostante tutto c'era armonia, oggi non è così, si avverte un senso di malessere , ma passerà, quando un paese tocca il fondo può solo riemergere e piano piano, con pazienza e tempo l'Italia risorgerà dalle polveri, così come è sempre risorta dalle guerre.
Un bacio a tutti.

domenica 28 novembre 2010

PANTA REI....



Buona domenica:-)

lunedì 22 novembre 2010

TUTTI A TAVOLA!! :-)) Piattini sfiziosi:-))

Cari amici vicini e lontani, qui (e parlo di Torino), ma ormai lo sapete tutti, è scoppiata una giornata meravigliosa e chi lo avrebbe detto..forse neanche Mercalli il simpaticone con papillon:-)) Ecco dei piattini sfiziosi per chi non ha tanta fame ed è un pò "amareggiato", ci vuole gusto e la fantasia ce la metto io:-)
Carciofi ripieni alla Rirì, ingredienti:
4 carciofi sardi, pecorino romano,2 uova del mio amico contadino, prezzemolo, aglio,olive nere, possibilmente liguri, un pò di prosciutto cotto e mozzarella napoletana:-) olio exv. un pò di pan pesto,
svolgimento:
tagliare i carciofi a metà dopo aver pelato il gambo e tolte le prime foglie, immergerli in acqua e farina (un cucchiaio) per togliere l'amaro, strizzarli dolcemente, preparare gli ingredienti sopra descritti, le olive tagliate a pezzetti, aggiungere nel composto un pò di mollica di pane bagnata nel latte, il composto per il ripieno deve essere sodo al punto giusto, quindi prenderne una parte e riempire i carciofi dopo avervi spolverato sopra un pò di pan pesto ed un pizzichino di sale, mettere in una padella olio exv. ed appena "friccichea" riporre i carciofi dalla parte del ripieno, quindi far rosolare, dopo aggiungere un pò d'acqua bollente(senza coprire i carciofi) e cuocere una mezz'oretta..e voilà i carciofi sono pronti:-)

Per chi avesse voglia di zucchini un pò pasticciati ho preparato:
zucchini, con sedano, pomodorini siciliani, aglio, prezzemolo, un pizzico di peperoncino calabrese, cipollotto veneto , fatto rosolare, un pizzico di sale, attenzione il peperoncino va messo sempre alla fine:-))

Buon appetito e se come dicono dalle mie parti l'appetito vien mangiando ci sono in serbo altre sorprese:
pizza bianca ripiena di prosciutto cotto e mozzarellina, con l'aggiunta di qualche fungo porcino sott'olio..semplice, dopo aver diviso a metà la pizza metterci gli ingredienti e far riscaldare in una padella antiaderente pochi minuti per parte, ah, dimenticavo, schiacciare la pizza con un coperchio:-)
Un abbraccio a tutti, un saluto cordiale a quelli con cui ho meno "confidenza" e spero qualcuno di questi piatti semplicissimi possa piacervi. Ciao:-)
La vita può sempre riservare delle soprese piacevoli..ecco, sento suonare..chi sarà?:-)))

sabato 13 novembre 2010

FOGLIE.......involtini di verza..



Far lessare delle "foglie" di verza molto al dente, riporle su un piatto largo e posarci al centro aglio e prezzemolo tritati finemente ,pezzetti di prosciutto cotto e formaggi che fondono (scamorza, silano,fontina), un pizzico di sale.
Arrotolare le foglie e fermarle ai lati con stuzzicadenti, riporle in una teglia con un pò d'olio e farle cuocere al forno per una decina di minuti..a piacere irrorarle con un pò d'olio ed un pò di formaggio grattuggiato. Se avete del sugo già pronto metterne un cucchiaino su ogni rotolino:-) Buon appetito.

DENTRO DI ME C'E' UN CANTO..

Dentro di me c'è un canto
a lungo soffocato
dentro di me c'è vita
a lungo un pò sopita
dentro di me c'è il sole
la terra il mare il cielo
il vesuvio che brilla
quando cade la neve
dentro di me l'amore
e lascio che esca fuori.

Cari amici vicini e lontano, ma sempre più vicino, perchè mentre scrivo so che siete un pò come me, delle persone "sconosciute" ma belle, ognuna con il proprio bagaglio/ zaino, allora penso sia necessario per me condividere i pensieri, i momenti belli e brutti con voi, dolci amici sconosciuti (non tutti) e sapere che oltre la bellezza degli incontri amichevoli di ogni giorno c'è anche un momento di approdo qui..ed io come una bambina curiosa la notte di Natale, aspetto sempre un vostro sorriso:-)

mercoledì 3 novembre 2010

Un gioco estivo....le mani ed insalata per tutti:-))



Era solo un gioco, con tovaglioli di carta, ma è stato un bel momento che ricordo con piacere. Al mare si conoscono tante persone (per me è facile, parlo anche con i sassi):-), questa ragazza ci ha insegnato a comporre dei fiori, è stato un bel momento. Le mani che tengono il tovagliolo in un'intesa che racchiude simpatia e voglia di evadere.Ce n'è bisogno. Oggi mi è venuto in mente quel momento ed ho realizzato che poi non è difficile mettersi in rapporto con gli altri. Le mani si intrecciano, si stringono, donano sensazioni nuove, a volte dimenticate. Il gioco delle mani mi è sempre piaciuto molto, le mani salutano, a volte dicono addio..ma il ricordo rimane nel tempo. Mi piace stringere le mani delle persone che conosco, mi fa sentire più viva, perchè il calore si trasmette ed unisce. Questo ricordo del mare ha lasciato una traccia in me, come tutti quelli che conosco, che ho conosciuto e che conoscerò.

Ingredienti:
peperoni, olive, sedano,noci,carciofi,aceto balsamico,olio exv, pezzetti di formaggio a piacere, capperi,peperoncino piccante.
E' molto semplice, tagliare a listarelle i peperoni, il cuore dei carciofi, poche noci, olive miste, capperi,ed alla fine i formaggi (silano, scamorza,parmigiano), condire ed aggiungere dei pezzetti di peperoncino piccante.
Cari amici vicini e lontano a volte capita un ospite all'improvviso, magari è ora di cena, allora che si fa? Una spaghettata con pomodori freschi ed un'insalata ricca ed invitante. A volte basta poco, ma la compagnia di un buon amico è impagabile, rischiara la serata, rende più allegro il mio cane che scodinzola festoso e per un paio di orette il tempo scorre senza pensieri, con semplicità...
Buon appetito:-)

domenica 24 ottobre 2010

Per Te :-) Uscire dalle nuvole...

E' passato il tempo
dei ciliegi in fiore
ma la tua mano
che mi teneva stretta
ancora la ricordo
e la tua voce
morbida e soave
quando mi sussurravi
di uscire dalle nuvole.

Il mio primo pensiero sei stata tu, e mi è venuto in mente quel giorno quando ci portasti in montagna e c'erano le nuvole basse ed io dovevo provare ad infilarmici dentro. Dovevo sentire quell'alone di ovatta pura su di me, sentire cosa si è, cosa si diventa avvolti in una nuvola e fu bello, ma tu mi richiamasti alla realtà del sole, che di più allieta e mi dicesti che stavo crescendo ed era arrivata l'ora di uscire dalle nuvole. Ancora oggi, dopo tanti anni, ricordo il mio stupore, la mia domanda..."Le nuvole avvolgono, pensi di stare su un altro pianeta, tutto ti appare sfocato e fatato, ma la realtà è qui, è ora, anche se non è ovattata, devi tuffarti nella vita, così com'è, quella tua, che ti appartiene".Mi bastarono queste parole, ed ancora adesso, quando guardo le nuvole penso sia meglio stiano così in alto, come qualcosa di irraggiungibile che poi svanisce, che disegnino, si sfiorino, si scontrino, per poi trasformarsi, oppure andar via portate dal vento..un pò come la vita con le sue mille sfaccettature. :-)
Grazie:-)

lunedì 11 ottobre 2010

AUTORITRATTO :-) ed autocompiacimento;-)+ bucatini con zucchini e ricotta.

Sono piccola e fragile
il vento mi accompagna dal mattino
il sole dai monti fa capolino
il mio habitat è la notte
dove scrivo e pennello
il mio colore è il rosso dell'aurora
come i miei capelli..un tempo
il mio viso è minuto-ovale-spigoloso
non sono tanto alta di statura
il mio elemento naturale è il mare
dove sogno pirati e naviganti
il mio film preferito
è quello non comico dove si parla solo
di vita vissuta
amo il teatro e i guitti
il mio sogno nel cassetto un palcoscenico
dove recitare la mia virtù è la sincerità
il mio difetto è essere me stessa sempre..

Una cara amica dice che mescolo pensieri e ricette, a volte mi riescono, ma anche no...ecco questa è semplice per 4 o più persone.
Ingredienti
400 gr.bucatini,4/5 zucchini di media grandezza, 200 gr.di ricotta,olio exv.cipolla
svolgimento:
far rosolare gli zucchini con olio e cipolla tagliata a julienne, lessare la pasta al dente, scolarla molto bene, riporla di nuovo nella pentola,aggiungere il sughetto e la ricotta, far amalgamare sul gas, a piacere aggiungere un pò di peperoncino.

Cari amici vicini e lontani viviamo tempi difficili dove l'idea della pace è utopia pura, ma l'amicizia potrebbe essere il primo passo per evitare che si degeneri..niente armi, aerei solo per viaggi in compagnia, aquiloni che portano messaggi da un paese all'altro e tanta armonia che deve nascere, perchè un mondo migliore è possibile, io comincio a sperarci, non siamo soli e non siamo i soli a voler volare:-)

sabato 9 ottobre 2010

AUGURI.....

Oggi è il tuo compleanno, solo 28 anni, sembrano tanti, ma non è così..Ricordo ancora quando venivi a studiare a casa mia per la maturità e proprio in un piccolo intervallo che ogni tanto ci concedevamo, cominciammo a fare zucchini ai ferri:-))Ricordi? Il gas non si accendeva,usasti l'accendino e poi te lo dimenticasti vicino ai fornelli e dopo un pò prese fuoco con uno scoppio che ci sembrò enorme, nel silenzio della cucina invasa solo dai tuoi libri. So che mi ricordi, come si ricorda una vecchia zia a cui si promette una visita di cortesia, ma non preoccuparti, viviti la tua vita, vorrei solo che fossi felice, anche se non dovessi vederti per anni...Per me sei stato un pò come il figlio piccolo e bisognoso di cure e coccole, quello più grande era sempre stato così sicuro di sè, così maturo. Tu invece avevi a volte delle frasi che mi lasciavano a bocca aperta, sai, conservo ancora i tuoi disegni, le dediche dei libri che mi hai regalato ed i tuoi pensieri più profondi. Con me, dicevi, non facevi fatica ad esternare i tuoi stati d'animo, anzi, non ero tua madre, ma un pò un'amica. Auguri caro Lucciolo:-)

lunedì 4 ottobre 2010

UN GIORNO NUOVO :-)

Cammino a piedi nudi, per non fare rumore e ti regalo ancora
un giorno nuovo. Indosserò il mio sorriso più bello e ti verrò incontro
sul viale del tramonto, attraverseremo insieme il ponte, sulla barca dei sogni
che abbiamo accarezzato...
Ora l'alba è arrivata, rincorsa dalla notte fedele al suo richiamo e
si schiarisce il borgo.
Non siamo un passaggio sterile in questa terra di nessuno, ma
uno sguardo più attento può fermare il tempo dell'inganno...

Cari amici vicini e lontani vi auguro una bella giornata e quando piove ed un pò di tristezza vi assale ascoltate la canzone che è dentro di voi:-)

giovedì 30 settembre 2010

ENERGIA :-) e ricetta vegetariana.

Energia traggo,
dall'alba che arriva,
dal canto dell'uccello mattutino,
dalla tua finestra
dai panni stesi al sole,
da quello che c'è intorno
e tutto questo è amore.
Dal tuo respiro lieve
vicino al mio cuscino,
da una canzone, un verso
dall'immenso universo,
da quello che io amo
dalla tua amica mano
e non mi sento sola
e questo mi consola.

Penne lisce, zucchini, melanzane e tocchetti di formaggio.
Ingredienti per 4 persone
4 etti di penne lisce
1 melanzana, 2 zucchini,
3/4 pomodori maturi
olio exv, cipolla tropea, sale, peperoncino.
Svolgimento:-)
In una casseruola grande riporre l'olio e la melenzana tagliata a dadini, farla rosolare con la cipolla finemente affettata ed i pomodori passati, dopo 5'di cottura aggiungere gli zucchini e continuare la cottura ancora 5/6'
Cuocere la pasta al dente, scolarla bene e riporla nella casseruola con le verdure, aggiustare di sale ed aggiungere dei pezzetti di formaggio che fonde, far saltare pochi minuti sul fuoco e verso la fine spezzettare un peperoncino piccante ed amalgamare.

Buon appetito:-) Cari amici vicini e lontani ero erroneamente convinta che fosse vegetariano chi come me alla carne preferiva il pesce, poi ho scoperto (grazie ad un amico blogger) che il vero vegetariano mangia esclusivamente verdure, legumi e formaggi derivanti dal latte, mi cospargo il capo di cenere e rimedio con una ricetta "ecologica":-))
Buon appetito con questo piatto facile e veloce e mi raccomando cercate sempre di mangiare in compagnia, perchè come dice la mia amica G. di Napoli il piacere raddoppia:-))

giovedì 23 settembre 2010

MEZZE MANICHE ... con pesce

Per i miei amici che non mangiano carne, un piatto semplice e gustoso per 4 persone.
Ingredienti:
4 etti di tonno fresco, 3 etti di gamberetti,olio exv.
soffritto misto di cipolla sedano e carota
1 kg.di pomodori freschi- prezzemolo - basilico
Svolgimento:-)
Soffriggere le verdurine ed aggiungere pomodori, dopo 10' adagiare il tonno tagliato a cubetti ed ancora dopo una decina di minuti aggiungere i gamberetti precedentemente lessati e sgusciati, a piacere qualche oliva nera snocciolata prezzemolo e basilico tritato fine., il sugo deve essere ben ristretto.
Cuocere 4 etti di mezze maniche al dente, scolarle bene, quindi riporle nella padella col sugo e farle saltare un attimino.

Buon appetito:-)

sabato 18 settembre 2010

Settembre....pizza ai.... porcini.:-)

Al risveglio solo gruppi di nuvole sparse, il cielo grondante di pioggia accompagnava il respiro..e mi avviai, con il mio inseparabile amico a spasso nel parco, dove avrei camminato a piedi nudi, e piovve...Gocce di rugiada ancora fresca ci colpirono e coprirono e fu bello, quel passaggio di luce dall'alba al mattino, anche senza sole fu quasi un miraggio. Ci avviammo insieme, indivisibili, a volte mi chiedevano se avesse un senso amare così un animale? Io scrollavo il capo, li ascoltavo e sorridevo. Perchè? Amare un animale fa paura è messo in discussione, incompreso. Ne ho sentite di tutti i colori, chi ama gli animali non ama gli uomini e viceversa:-) Che assurdità. La prima non esclude l'altra ed io ne sono felice. Un tempo le opinioni degli amici-conoscenti, quelli che incontro da 30 anni tutti i giorni, mi ferivano, ci rimuginavo su, mi colpivano. Oggi sono cambiata, ascolto quello che mi si dice e mi sento più forte, perchè riesco a trarre un sorriso anche dove a volte c'è l'ombra.La domanda che spesso mi fanno: quando poker muore ne prenderai un altro? Io non voglio pensarci, il mio cane ha quasi 16 anni, cammina piano a volte, ha gli occhi velati, ma gioca ancora come un cucciolo:-))

Pizza con funghi porcini
Ingredienti per 4 persone:
4 etti di farina, 2h di porcini, pomodoro fresco passato ed un pò di mozzarella, di bufala sarebbe meglio.
Lavorare la farina con acqua tiepida in cui si è sciolto mezzo dado di lievito, impastare bene con le mani aggiungendo del sale.Mettere a riposo.
Dopo circa 2 orette, rimpastare la pasta lievitata e ricavarne 2 pezzi.Con le mani allargare la pasta e se si vuole più sottile usare un mattarello.
Oleare 2 teglie grandi, riporvi la pizza e condirla con un filo d'olio exv,la mozzarella, i porcini precedentemente trifolati in padella con aglio,prezzemolo ed olio, aggiungere il pomodoro fresco (poco) e se vi va un pizzico di peperoncino.
Riscaldare il forno a 220°per una decina di minuti, quindi infornarla per 15',max 20', a seconda dello spessore.

Cari amici vicini e lontani, vi auguro un bel fine settimana e se bussassero alla vostra porta, anche se un pò importuni, ma che importa? Gli amici aiutano a stare in allegria e poi in cucina potrei esserci io:-))))

martedì 7 settembre 2010

COME STAI ? :-)))

Accade di non incontrare per un lungo periodo qualche conoscente di lunga data, ecco, da lontano c'è Maria, la conosco da 30 anni, piccolina simpatica, piena di problemi, ma nonostante tutto positiva. Alla sua domanda: come stai? Mi sono preparata ad ascoltare un lungo discorso che sintetizzo:
Maria: - " io sto bene, mio figlio è nel caos più completo, la fidanzata l'ha lasciato, pensa che avevano preso un alloggio insieme, io li ho aiutati come potevo, sai due precari, però non mi preoccupo, lui ormai sta già cercandone un'altra, certo soffre, ma va bene così:-)"
Rirì: "ciao, grazie per la chiacchierata" in realtà ha parlato solo lei:-)
Faccio ancora pochi passi ed incrocio Vittoria: maròòòòòòòòò non l'avevo vista in tempo, lei è la mamma di un ex compagno di scuola di mio figlio, quindi ogni tanto ci fermiamo a fare 4 chiacchiere, però, c'è sempre un però, la mia amica Vittoria è sempre al corrente dei decessi, disgrazie od altri incidenti del quartiere dove viviamo.
Vittoria: "ciao, come stai? Ti vedo, il colore ti dona, lo sai che?....ed a questo punto ha cominciato a parlare del vecchietto novantenne che ci la lasciato (il sig.T.), poi mi ha iluminata su tutte le disgrazie dell'ultimo mese:
mio cognato, come sai non c'è più, è passato a miglior vita, però, meno male, soffriva toppo. Ti ricordi la signora Maria (un'altra vecchietta ultranovantenne), maròòòòò mi son detta, vuoi vedere che anche lei? No, si è stufata di stare sola ed è andata a vivere in un pensionato fuori Torino dove ci sono alcuni suoi amici:-) Mon Dieu, ho tirato un sospiro di sollievo! Poi:...Rosy ti ricordi il signore non vedente che incontriamo spesso? A quel punto mi sono girata e le ho detto: Vittoria, scusa, c'è mio marito che mi sta facendo un cenno dall'altra parte del corso, devo andare. Una fortuna inaudita, mentre parlavo con lei (anzi, ascoltavo le ultime)...ho intravisto Nick che usciva con Poker, allora mi sono inventata questa piccola bugia a fin di bene (del mio) :-))
Alla domanda "come stai?, bisogna fare moltissima attenzione, perchè come minimo capita una tipa/o che snocciola tutti i mali di questo mondo, oppure qualcuno che prova piacere a fare questi tipi di discorsi..morale zen, meglio stare alla larga, ragazzi, se voglio sapere le news vado a vedere la bacheca delle 2 chiese, dove tra un matrimonio, un battesimo ed un'estrema unzione vengo messa al corrente di tutto senza provare la voglia di sorridere, perchè se la vita è fatta anche di "saluti", preferisco un caffè con la mia amica Nunzia, almeno lei parla di cinema, di uomini e viaggi ecc.
A proposito: io sto bene, grazie:-))

giovedì 19 agosto 2010

Mare da a..mare, storie straordinarie di vita ordinaria:-)

Ho lasciato il paesello ricco di pietre antiche e già ne sento la nostalgia. Come sempre ho conosciuto tante persone e 3 tartarughe appena nate:-)Andavo in spiaggia, con passo trullo e mentre mi fermavo per chiamare my boss al cell.un signore mi si è avvicinato dicendomi: le aveva mai viste prima? Aveva nella mano 3 tartarughine piccole, appena nate, una sull'altra, sembravano finte, mi sono commossa, forse perchè avevo lo stato d'animo adatto..Per raggiungere la spiaggia del lido Europa avevo scoperto una stradina parallela alla solita che facevo da pochi giorni, un posto un pò isolato (infatti my boss, che non cambia mai la strada vecchia per la nuova, mi ha perso) :-),pensavo fosse una scorciatoia, ma era l'opposto, un'allungatoia?;-) C'erano ville e cani e gatti e naturalmente anche qualche passante, mi sono attardata a guardare tutti i tipi di fiori che un pò conoscevo già, ma ammirarli passando tra una stradina privata e l'altra, è un'altra cosa vero?
Mi sono divertita a raccogliere sassi, a "passeggiare" tra le onde alte (negli ultimi giorni), a correre un pò dietro a Zucchero, a scavare qualche buca a parlare con i vicini, poi sono arrivate le nuvole, io so già chi le ha mandate, il mare..quanto lo amo.

Il mare ruggisce
e quasi fosse sera
sputa un fuoco
abbagliante...
Io forse c'ero.

Ho stretto amicizia con una signora di Santena di origine pugliese, con lei e la sua famiglia ci siamo fatti tantissime risate, tra Zucchero che abbracciava tutti e la chiacchierona della nonna, malgrado la discreta signorilità:-) degli uomini presenti al mio desco:-), ci siamo fatti conoscere da tutti, ma proprio tutti:-)) L'ultimo giorno ci siamo scambiati gli indirizzi con i più in...Questa devo raccontarvela perchè è uno spasso ed al pensiero mi viene ancora da sorridere. Nel tavolo vicino c'era una signora molto anziana con il figlio sui 50 o su di lì, ci si scambiava sorrisi con tutti il giorno di ferragosto e lui mi ha fatto l'occhiolino ahahah, ho pensato maròòò questo ci prova, poi guardandolo a sua insaputa mi sono accorta che era un tic:-))))
Ho visitato le grotte di Borgio Verezzi e le ho trovate incantevoli.
Il ritorno in treno è stato uno spasso, tra binari tronchi 1 2 e 3 non si capiva nulla e per fortuna che siamo arrivati un pò prima della partenza, altrimenti ci saremmo attaccati al tram, come gli scugnizzi a Napoli nei mitici anni 60.

Il sonno ti ha rubato
al verde dei prati
al sole sorridente
al parlottio costante
di due teneri amanti..
e dormi, un pò imbronciato,
con la bocca ad arco,
le mani incrociate
al dondolio vibrante
del treno in corsa.

domenica 1 agosto 2010

FRAMMENTI DI VITA E FARFALLE..:-)

Non so se è bene
incidere la vita
con frammenti di nuvole
e volare nell'aria
col pensiero leggero.
Non so se è bene
catturare la tristezza
di uno sguardo
alleggerire
il bagaglio dei ricordi
inseguendo il volo
di un uccello
e resto in attesa
dell'attimo che vivo
che passa così..
quasi come sfiorire.

Farfalle con carote piselli e patate.
Tagliare le carote e le patate riporle in una casseruola e farle soffriggere
con scalogno ed olio, aggiungere i piselli cotti a parte, fare in modo che
si amalgami come una crema.
Lessare le farfalle al dente e condirle con questo sughetto un pò dolce che diventerà più brioso con l'aggiunta di un peperoncino piccante, tocchetti di scamorzina affumicata da mettere sul piatto fumante:-)
Buona domenica amici "in linea", queste ricette sono dietetiche, leggere ed a prova di costume:-) Devo dire che pensavo di peggio, ma riprovando i miei costumi mi sono accorta che non sono poi così "cicciona", un pò rotonda, ma non guasta, poi amo troppo la buona tavola (legno grezzo):-)) e la buona compagnia, del resto non si può avere tutto dalla vita. Vi abbraccio e se siete in vacanza divertitevi, se siete in città andate per musei, si sta freschi che è un incanto, se siete in montagna vi luccicheranno gli occhi per i ruscelletti ed i laghi, ma se siete al mare (io ci andrò venerdi), ebbene, siate tutt'uno con questo elemento, con la sua immensità, i suoi misteri, i suoi doni..ciao ciao:-))

mercoledì 28 luglio 2010

RISOTTO ALLE ERBETTE....per gli amici vegetariani :-)

Ciao a tutti, amici vicini e lontani, solo geograficamente parlando:-) Oggi sono contenta ho trovato due cagnolini liberi e stavo per telefonare al canile quando è comparso il "proprietario", così sono tornata a casa con il cuore leggero. Ogni anno trovo sempre qualche cane abbandonato e spero che non succeda più, perchè è inumano, è triste, lo so, ci sono anche violenze, abbandoni di bambini e quant'altro, non dico che questo mondo sia al top dell'amore, anzi, ma anche saper amare nel modo giusto una piccola bestiolina è già un passo avanti, non credete?
Oggi risotto per vegetariani, ma va bene per tutti nè!!
Ingredienti:
2 tazzine di riso (mia unità di misura) per ogni commensale
olio evo, cipollotto, carotina, un pezzetto di sedano bianco,
peperoni,zucchini,melanzana,piselli,olive bianche intere,mozzarella,scamorzina e naturalmente un pizzico di peperoncino piccante..
svolgimento:
far rosolare in un grosso tegame o pentolone o padellone carota,sedano e cipollotto tagliati a giulianna:-) aggiungere tutte le verdure (tranne i piselli che saranno messi alla fine), far rosolare con abbondante olio evo, nel frattempo preparare un bel brodo con dado bio, quindi mettere il riso ed irrorare con il brodo, a fine cottura aggiungere i piselli (cotti separatamente), la mozzarella e la scamorzina a dadini ed un peperoncino piccante (abbondiamo nè), attenzione gli ingredienti sono a piacere, le dosi sono puramente indicative, se aggiungiamo un posto a tavola, bè, non devo mica dirvelo io? Raddoppiate!!
Buon mercoledì, miei cari amici, adesso me ne vado a spasso e se nel frattempo voi cucinate,bene, vorrà dire che verrò io da voi:-)))

domenica 18 luglio 2010

QUANDO SI DICE "GNOCCO" :-)) per tutti i gusti..

Ogni mattina andando in giro con Poker incontro sempre le stesse persone, oggi mi è venuto in mente Z.netturbino sopraffino:-) E' nato in Francia, da genitori africani, è color miele, un pò più scuro, parla con un leggero accento francese, ma conosce anche altre lingue, tra un pò se ne andrà in vacanza meritata a Parigi, dove ha una famiglia "esagerata", un tipo loquace, ma attivo, al contrario della collega Nunzia che adorava chiacchierare tanto e lavorare poco, Z. è un tipo che parla mentre cambia i sacchetti dei cestini o rimuove rifiuti davanti al pub, anche Pokerino si ferma ad ascoltarlo, perchè avverte che ha simpatia per gli animali, ma forse anche per gli esseri "umani":-))Ha una compagna, la seconda, con cui pare vada daccordo e pensa di avere qualche figlio, lui ha un'età indefinibile, forse 40/45 anni, quello che colpisce a prima vista sono gli occhi molto sorridenti e quasi "biricchini", bè, siamo ormai amici e se qualche mattino non lo vedo so anche il perchè..ma non ve lo dico:-)

Oggi è una domenica speciale, nonostante i 30° che non promettono nulla di buono, c'è un pò di arietta, non so quando durerà, ne approfitto per fare gli gnocchi pasticciati.

Ingredienti:1,200 kg. patate
200 gr.farina bianca
1 melanzana, 2 zucchini, una manciata di capperi ed 1 etto di olive intere verdi
scamorzina bianca, pecorino, una cipolla, olio evo..tanto appetito:-)
Lessare le patate e schiacciarle ancora calde con lo schiacciapatate, raccogliere il passato su un tavolo ben pulito (io uso una tavola di legno), unire la farina, impastare bene e se necessario aggiungere altra farina, ottenuto un impasto liscio e morbido tagliarlo in 4/5 pezzi e farne dei rotolini, tagliarli in pezzetti uguali e con le mani infarinate premerli con il pollice sul rovescio di una grattugia, distribuirli su vassoi infarinati.
Melanzana: tagliarla a dadini e far soffriggere a fuoco lento con cipolla
idem per gli zucchini in un'altra padella.
Far bollire l'acqua in un grosso pentolone (con sale q.b.), versare gli gnocchi un pò per volta e mano a mano che salgono a galla toglierli con un mestolo forato e riporli in un recipiente capace in cui avrete già messo i 2 sughetti di verdura, aggiungere scamorzina bianca tagliata a dadini, olive e capperi e far saltare sul gas pochi minuti, pecorino a pioggia, qualche foglia di basilico ed un peperoncino a pezzetti e voilà il piatto è pronto..naturalmente, siccome siamo solo in 2 oggi ed il Poker non mangia gnocchi, aggiungerò, come sempre un posto a tavola, anche se oggi sarà solo virtuale..accomodatevi amici..spero vi piacciano..
Un abbraccio a tutti e buona domenica:-)

sabato 19 giugno 2010

Camminando..fusilli piccanti

C'è chi si lamenta sempre, a prescindere dal proprio stato, c'è chi lo fa discretamente ogni tanto e solo con intimi, c'è chi non lo fa mai, tanto a cosa serve se non ad acuire il dolore? Camminando si incontrano tante persone diverse, per cultura, etnia, modo di vivere, stato sociale. Ieri ho incontrato un ragazzo nero di nome Ali, parla in dialetto piemontese e vende di tutto, a me piace conversare ed allora abbiamo scambiato 4 chiacchiere...Alla mia domanda: come stai? E' un bel pò che non ti si vede! La risposta: " sto bene, siamo in 6 in una stanzetta, col gabinetto fuori e chi porta a casa qualcosa divide con gli altri"...

Fusilli piccanti per 4 persone
ingredienti: fusilli, sopressata calabra, cipolla, zucchini 4, una melanzana piccola, 3 pomodori per sugo.
esecuzione:
soffriggere la melanzana e gli zucchini tagliati a dadini, con un pò di cipolla ed olio evo, dopo qualche minuto aggiungere i pomodori tagliati a tocchetti, far cuocere 10', controllare la cottura, se necessario aggiungere un goccetto d'acqua ed alla fine mettere nella padella un pò di sopressata sbriciolata, quindi lasciare in attesa..lessare la pasta e condire con il sughetto ed un pò di pecorino.
Buon appetito e buon fine settimana..a volte basta poco per essere felici, ieri sera, questo mio piattino è stato gradito ad un amico che non vedevo da tempo..mangiare in compagnia rende sempre all'allegria :-)

venerdì 11 giugno 2010

l'insostenibile leggerezza del non essere..



A volte chiudendo gli occhi mi lascio trasportare dai pensieri più belli, quelli leggeri, quelli che permettono la quotidianità e danno un senso alla vita, al dolore, alla partecipazione..ecco che volo lontano e mi poso su una spiaggia incantata e ballo, mi trasformo in bambina, ridivento una piccina un pò birichina, ma allegra e solare..Tutto ha un senso, anche il non senso racchiuso nelle cose che si fanno ogni momento, quelle che si ripetono e sembrano inutili, a volte la vita mi appare come un ricamo, scelgo i colori, il disegno e mi avventuro nella trama, poi ogni tanto aggiungo una sfumatura nuova..ma il ricamo ha una fine, poi guardi il contenuto, il risultato è tuo, ed è bello, per te, ti appare ricco ed intenso, ma la vita è un ricamo più complesso, ogni giorno aggiungo un colore, ogni ora il colore sbiadisce ed ecco che il mio lavoro diventa molto difficile, devo riuscire a ravvivarlo, a dargli un senso ed anche se non è quello iniziale deve essere quasi perfetto, quasi autentico, ma soprattutto mio...

domenica 9 maggio 2010

UN PIATTO FACILE FACILE ED UN AUGURIO A LLE DONNE CHE SONO TUTTE MAMME:-)

Oggi un pò di riposo, quindi una ricettina facilissima e veloce, preparare un pò di funghetti trifolati, friggere una melanzana a tocchetti, lessare delle penne lisce ed aggiungere queste verdurine, con un pò di pisellini precedentemente lessati e del formaggio a piacere, far saltare in padella e voilà il piatto è pronto.

Si festeggia la Mamma, ma per me ogni donna lo è, perchè ha tenerezza, amore e dolcezza senza necessariamente aver messo al mondo un figlio:-)

Madre
avevi gli occhi di brina
lucenti
il collo di un cigno
ribelle
il cuore assopito
e un pò stanco.
Madre
avevi la voce
melodiosa e gentile
i tratti
di nobile - donna
piangevi
nel farci partire
ridevi
soltanto con gli occhi.
Madre
avevi
le labbra di
un rosa corallo,
salivi le scale
volando,
a volte ti vedo
qui accanto,
ti dico le frasi
più belle
mi siedo
a farmi cullare
tra: braccia
fatica e rimpianto...

venerdì 16 aprile 2010

Pirottini di mele o pere...frutta a piacere:-)

Ingredienti:
150 gr.farina
40 " uva sultanina
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di vaniglia
1/2 busta lievito per dolci
1 uovo + 1 tuorlo
100 " zucchero
100 " burro
1/4 latte
1 cucchiaino buccia di limone grattugiato
1 mela grande o 2 piccole
Svolgimento:
ammorbidire l'uva sultanina in acqua tiepida
fondere il burro a bagno-maria
preparare in una terrina il tuorlo con lo zucchero, aggiungervi burro e latte
farina (da versare lentamente),uovo intero e lievito, poi mixare , in seguito aggiungere
uva sultanina (strizzata), buccia di limone,vaniglia e cannella,
imburrare ed infarinare 3/4 stampini piccoli, riempirli per 3/4, tagliare a dadini la mela e metterla in superficie, spolverare a piacere con zucchero a velo e pezzetti o gocce di cioccolato e/o amaretti sbriciolati
infornare a 160° per 20', mangiare freddi.

Buon fine settimana in tutta dolcezza:-)

lunedì 12 aprile 2010

UN UOMO VERO :-) AUGURIIIIII ;-)



A volte vorrei avere più parole, per dirti quanto sei importante, vorrei elogiarti come hai sempre meritato, per quello che dai, che offri, per quello che sei: un Uomo Vero. In questo mondo così difficile, dove alcuni valori sembrano assopiti mi vengono in mente le tue parole di conforto, di assistenza, di generosità. I figli non sono sempre il meglio della nostra espressività, spesso un figlio può essere grande, migliore addirittura di chi lo ha messo al mondo. Mi aveva colpito il titolo di un film, molto commovente: "quando sei nato non puoi più nasconderti" ed un figlio non chiede di nascere, è quasi sempre una nostra scelta, una scelta d'amore..Poi il tempo dà forza, ci si parla, ci si allontana, ma un figlio resta sempre, anche se spesso è lontano. Non si può dire con parole semplici cosa si prova, io non ne sono capace, so solo che è il miglior dono che ho avuto in questa vita:-) Auguri di buon compleanno!!

giovedì 18 marzo 2010

giovedì 11 marzo 2010

FARFALLE AL SOLE :-) così si spera.....

Questa è una ricetta che mi ha regalato Giulia,ed io ve la ri-ridono:-)
Ingredienti per 4 persone:
farfalle 4 etti
1 peperone rosso ed 1 giallo,
1 mazzetto di asparagi, 1 cipollina,
sale, pepe, olio evo
2 uova da far rassodare
maggiorana fresca ed 1 bicchiere divino bianco secco.
Esecuzione:
imbiondire la cipollina con olio ed aggiungere i peperoni a listarelle,
sfumare con vino
lessare gli asparagi ed usare solo i gambi a rondelle da riporre in padella
a fuoco lento, far amalgamare con il sughetto di cui sopra una decina di minuti
lessare le farfalle molto al dente, scolarle bene, rimetterle nella pentola
ed aggiungere il sugo ed un pò di maggiorana; far saltare pochi minuti, nel contempo frullare le uova sode, che saranno cosparse sui piatti di ogni "commensale", decorandoli con le punte di asparagi ed un pizzico di pepe.
Volendo si può aggiungere un pò di panna, a piacere, per esaltare il sapore del piatto e degli zucchini precedentemente fritti.

Vi auguro insieme alla mia adorata socia un buon appetito:-)

Siamo così...

Siamo così fragili
come fuscelli al vento
uragano-tempesta della vita.
Siamo così deboli
e ci chiudiamo in una corazza
rigida, un riccio.
Siamo così teneri
quando gli occhi di un bambino
c'incontrano.
Siamo così grandi
quando gli occhi di un figlio
ci guardano.
Siamo così duri
quando la corazza
un pò ci scalfiscono, siamo così buoni
se riusciamo ad amare il nostro prossimo.
Siamo così simili
quando l'amore ci unisce,
siamo così forti
quando abbiamo una missione
da compiere.
Siamo così...

sabato 6 marzo 2010

VISITA A SORPRESA....

La giornata prometteva bene, sembrava uno di quei giorni destinati a rimanere impressi nella mente per il risvolto che comportava... infatti ho ricevuto una gradita visita.
Era tanto che aspettavo, ci si sentiva al telefono, ma per vari impedimenti era un pò difficile combinare di vedersi, così senza preavviso lei è passata qui. Abbiamo trascorso un paio d'ore a parlare di tutto e di niente, a ricordarci i momenti belli trascorsi insieme al mare, le piccole puntate per immeggerci nell'azzurro. Il mare, il nostro argomento costante, lo abbiamo nel dna ci segue ed anche quando ci soffermiamo a guardare le montagne ridendo facciamo qualche battuta sul mare che c'è intorno, dall'altra parte e ci sembra di vederlo. Lei è un pò timida, a volte ha paura di aprirsi, sembra un piccolo passerotto caduto dal nido, è inutile dirle che il nido è lì, basta avere la forza di volare, risalire...Ma si sa nella vita cadere è molto facile, la discesa, i momenti di sconforto in cui è tutto nero, il non farcela più, chiudere gli occhi, assentarsi. La vita è una continua salita per alcuni, basta tenersi per mano, sarà più facile, se si scivola in due si ha un sostegno...c'è sempre chi è più forte, più attento, più amato, le ho dato la mia mano. Le ho detto che la vita è un dono, lo so, a volte risulta banale, ma bisogna viverla cogliendo il meglio, sembra tutto semplice quando si consiglia a qualcuno che ami, ad un amico, poi ti accorgi che non è proprio così, ci vuole grinta, determinazione, voglia di credere in qualcosa, qualcuno, un progetto...un progetto di vita...

E'...
E' una goccia nel mare
uno scontro
tra onde
è rugiada che
copre - bagliori
lontani e riporta
alla mente
ricordi sopiti.
E' un raggio
di sole, che ora
appare, e lieve
dà a questa
giornata
il sapore
dell'ieri...

giovedì 25 febbraio 2010

INCONTRI RAVVICINATI... E ROLLATINE PER GLI AMICI VEGETARIANI :-)

Stamattina ho incontrato Michele, erano parecchi mesi che non ci si vedeva, l'ho visto raggiante più che mai, la sua ragazza sta per presentare la tesi di laurea, ormai sono 2 bellissimi anni che stanno insieme ed è stato bello sentire la sua felicità :-) L'aveva conosciuta per caso in un pub, una sera che non riusciva a dormire, lei lavorava lì fino alle 3 del mattino e poi studiava, fu un colpo di fulmine, un momento che mi ha raccontato (era in piena crisi esistenziale), pensava che sarebbe stato difficile conquistarla, io gli dissi che gli occhi dell'amore non hanno bisogno di tante parole:-) Spero che duri, perchè come dice Massimo Gramellini è più stimolante avere diverse storie con la stessa persona, col passare degli anni, anzichè la stessa storia con persone diverse ed io aggiungo, pensando di stare meglio, chè sui fallimenti è molto difficile si possa ricostruire, ma spesso si ricade negli stessi errori.


Oggi la mia ricetta è per gli amici vegetariani:
rollatine di filetti di merluzzo con patate e carciofi.
Svolgimento:-)
sui filetti di merluzzo riporre aglio e prezzemolo, quindi arrotolarli e delicatamente inserirvi 2 stuzzicadenti, mettere in una padellona agli 2, patate e carciofi tagliati a spicchio , (dopo aver messo questi ultimi per pochi minuti in acqua e 2 cucchiai di farina,per toglier l'amaro), far rosolare a fuoco lento con olio evo, se fosse necessario aggiungere un goccetto d'acqua, verso la fine della cottura riporre nella padella le rollatine, cuocere pochi minuti ancora, aggiungere peperoncino e prezzemolo fresco tritato..un piatto unico che può allietare la tavola, qui ne va pazzo anche poker, è un cane buongustaio.

sabato 20 febbraio 2010

IL LADRO DI.....PIZZETTE :-)



Ieri, come tutti i pomeriggi, sono andata a giocare col mio piccolo, appena sono entrata la mia consuocera con tono serio e sconvolto mi ha detto: " stamattina il piccolo ha rubato una pizzetta"!!!- Rubato? ho risposto, "come può un bambino di 20 mesi rubare"? Lei mi ha spiegato che un piccolo, leggermente più vecchio di età,si fa per dire:-) di 5/6 mesi, stava mangiando una pizzetta, quando il nostro con disinvoltura gliel'ha sottratta e se l'è mangiata, lasciando l'altro in lacrime e senza merendina....Ora mi chiedo come si possa intervenire e spiegare a Zucchero che le cose degli altri non si toccano, dopo tutti questi mesi trascorsi ad insegnargli a dare i suoi giochi agli altri, ad essere gentile ed altruista (cosa che lui fa quasi sempre)...La risposta è semplice, ad un bisogno impellente di mangiare, non sapendo ben spiegare alle maestre la sua esigenza, ha pensato bene di prendere la pizzetta in prestito d'uso:-) senza aspettare troppo....Adesso tocca a noi ..io ho un'idea, lunedi, al nido gli faccio portare un pò di pizzettine da distribuire e vediamo se in futuro, dopo un'attenta analisi dell'accaduto ed elaborazione, se l'episodio si ripresenterà:-)
In questo mondo di ladri..è difficile sempre di più attenersi a delle regole e rispettarle, però è importante il detto: chiedete e vi sarà dato e se così non fosse..pazienza..l'unica consolazione è che ad un bambino questi valori si possono insegnare..perchè un bambino è una pagina bianca su cui scrivere :-)
ps. non diteglielo, ma da piccola andavo sugli alberi di noccioline e mi portavo a casa dei bei sacchettini..ed ancora ..ero innamorata dei pomodori, ne sentivo il profumo dalla strada e sistematicamente scavalcavo il recinto e me ne prendevo un pò...sarà un fattore ereditario?:-)) Baci a tutti

sabato 13 febbraio 2010

Un giorno importante:-)



I giorni a volte sembrano uguali, qualcuno va in cerca di speranze e di emozioni, si vedono persone frettolose, il freddo, i problemi, ma in questa mattina un pò speciale ho colto un attimo di stupore autentico, attraverso un cancello: la vita.
Dietro ci sono persone che conosco, alcune simpatiche ed affabili, altre un pò col naso arricciato:-) ( e qui mi vien da ridere), eppure siamo tutti simili all'appello, ma ancora non si capisce bene il perchè mettiamo distanze insormontabili tra noi, esseri umani, allora m'incanto a guardare la natura e mi passa questo leggero sgomento. Ho una mente analitica, mi piace guardare dentro le persone e mi accorgo della profonda solitudine di alcuni. Il mio cane mi segue ed a volte mi trasporta e mi ritrovo in prati sconfinati, dove stamattina fa capolino una piccola margherita..la vita scorre e la linfa ridà nuova vita, anche gli alberi ancora con un pò di neve sembrano allegri ed invitanti, ci salirei ancora, come facevo da ragazzina, per vedere dall'alto e così come un uccello mattutino guardo in giro e sorrido: tutto ci appartiene e va curato:-)

mercoledì 10 febbraio 2010

STRATEGIE DI MERCATO :-) fave spagnole ed incontri...

Il mercato stamane è stato bellissimo, un pò di sole, voglia di girare tra i banchi e ricerca per il pranzo. Ho optato per il merluzzo e le fave, queste ultime meritano una spiegazione: il banco era tenuto da rumeni uno dei quali parlava napoletano e le fave oibò, direbbe il grande Totò:-) provenivano dalla Spagna!! Da buona napoletana ho chiesto lo sconto è più forte di me, lo faccio ovunque, però qui mi è stato concesso con un largo sorriso, le fave spagnole che ho cucinato per il pranzo, al posto del primo, avevano un prezzo abbordabile, rispetto al fondo del mercato in cui c'era un aumento del 50%...Sono una management family:-), per cui prima di comprare faccio un giro d'ispezione, così ho scoperto che dall'altra parte erano a meno, stesse fave, stessa provenienza, con foglioline fresche attaccate...La domanda sorge spontanea, perchè? Forse le prime sono arrivate in aereo:-)) Ed ancora, come mai non abbiamo ancora le meravigliose fave pugliesi e campane? Forse anche lì ha fatto più freddo, va buò...faccio per allontanarmi, esaurita la spesa, quando mi sento chiamare e chi ti incontro? Il mio carissimo amico F.M. sempre allegro, con i suoi 60 anni compiuti poco tempo fa. Abbiamo lavorato insieme per circa 20 a. con rispetto reciproco e grande affetto, mi ha invitato al bar per un caffè, ma avevo una caramella in bocca ed un pò di fretta, al mio ristorante si pranza alle ore 12:-), dopo i soliti convenevoli mi ha proposto di andare a tenere un parco di una villa a Rivalta, suoi amici che gli hanno consegnato giardino ed orto:-) Gli ho sorriso, promettendogli di pensarci, sarebbe bello prendersi cura dei fiori, adesso è quasi ora di mettere a dimora nuove piantine. Un bacio, un saluto ed una promessa, mentre mi avviavo verso casa mi ha detto da lontano: sei sempre la stessa:-)) Maròòòòòò come gli voglio bene, una bugia gentile che mi dice sempre, ma fa piacere sentirla. Sono tornata a casa al volo, ho intravisto un'altra vecchia amica da lontano, ma ero troppo di corsa. Le fave necessitano cura ed amore:
Fave con olio evo, cipolla rossa e peperoncino piccante, sale q.b.
Un piatto semplicissimo che ha fatto felice il mio ospite doc:-)) ragazzi, qui si prenotano a pranzo ed a cena, spesso arrivano anche senza preavviso, non riesco ad uscirne più!! Come fare?
Vi auguro un buon mercoledi, di sole dentro e fuori, come questa stupenda giornata che rende Torino ancora più bella, nonostante alcuni manifesti elettorali:-)

lunedì 1 febbraio 2010

LA LUNA E'....



La luna è piena, splendida nella sua forma rotonda, un puntino luminoso da lontano, quasi un reverbero, sembra guardare ed ammiccare all'uomo. Se ci soffermiamo a guardarla è sublime. La luna mi piace tantissimo, mi offre spunti per scrivere, mi incanta. Un inno alla luna mi sorge spontaneo, se potesse parlarci cosa direbbe? Sicuramente ci sorriderebbe con amarezza, perchè noi essere cosiddetti umani siamo sempre alla ricerca di qualcosa in più e non ci accorgiamo di quello che è presente, la luna piangerebbe lacrime amare, per lavare l'aria qui da noi, impura, pesante, nociva, come quasi tutta l'umanità che è allo sbando. Allora parlaci luna, consolaci nei momenti no, facci capire che non è tutto marcio quello che ci circonda, perchè basta alzare lo sguardo e quando ci sei, quando illumini le nostre paure, noi potremmo sentirci più vivi, facenti parte di questo immenso universo in cui siamo un minuscolo granello di polvere e dove spesso ci sentiamo al di sopra di tutto e tutti.
Buon inizio settimana a tutti.

lunedì 25 gennaio 2010

GIORNATA GRIGIA....occorre consolarsi:-) ZUPPA MISTA

Oggi è una giornata un pò grigiolina, nevica lentamente, nell'aria la fretta di sempre, ho incontrato il mio amico Ciro tra un pò sarà trasferito a Caselle, era un pò seccato, però il lavoro bisogna tenerselo stretto di questi tempi. Abbiamo parlato un pò, con i piccoli fiocchi che ogni tanto ci sfioravano, ha fatto una carezza al Poker e mi ha confidato una ricetta simpatica, per vegetariani e non :-)
Zuppa mista, ingredienti:
cavolo verza, piccolo e chiaro, un pezzo di zucca e ceci lessati precedentemente.
Far soffriggere l'aglio con olio evo, dolcemente, poi eliminarlo, aggiungere la verza tagliata a julienne, un pochino di sale e cuocere a fiamma lenta quanto basta..
stesso procedimento per la zucca, a fine cottura versare in una pentola grande le due verdure, aggiungervi i ceci, farle insaporire per pochi minuti, versarvi un pò di brodo caldo con dado biologico, servire bollente con crostini di pane ed una spolverata di peperoncino piccante.
Ecco pronto un piatto energetico e completo:-))
Buon inizio settimana.

mercoledì 6 gennaio 2010

RICREDERE ALLE FAVOLE CON LE MANI TRA LE NUVOLE...LASAGNE DELLA BEFANA:-)



Alla befana non ho mai creduto, anzi mi è stato detto che erano tutte storie, leggende per pochi...però i calzini con i fumetti mi arrivavano sempre, quelli di mio fratello Luigi:-), era una dolce attesa, il carbone no, non c'era..perchè i bambini sono tutti buoni..poi diventano grandi, allora decidono cosa fare, cosa interpretare, chi vogliono essere, quasi sempre una libera scelta.
Poi non mi piace questa befana vista com una vecchia (donna) megera, bruttina, una mezza strega...l'unica cosa che le invidiavo era la scopa volante..ecco, mi piacerebbe averne una per andare in fretta da un posto all'altro, sorvolare città, fiumi, mari e volare, sogno di ogni uomo fin dai tempi di Icaro..mi accontento del metrò e dell'auto, raramente, preferisco sempre il contatto con la gente e se ne vedono e sentono delle belle in giro..:-)sui tram..se registrassi, no, non lo farò mai anche se ho qualche volta accarezzato l'idea.
Cari amici, oggi, per fortuna, finiscono le feste comandate ed anch'io chiudo in bellezza con una bellissima teglia di lasagne, da domani dieta punti, quelli del supermercato):-)
Ingredienti:
lasagne sfoglia velo (le ho comprate) 12 rettangoli,6 piani di morbidezza;-)
sugo un pò liquido
formaggi: silano e mozzarella
carne per polpettine
parmigiano
Bè, tutti sanno fare una teglia di lasagne, quindi vi dirò solo che invece del solito ragù io faccio delle polpettine grandi tra il pisello e la fava,diciamo fagiolo:-) ci vuole tempo, la tradizione lo richiede, ma il risultato è gradevole, alterno strati di sugo, sfoglie spolverate di parmigiano grattuggiato, appoggio su ogni strato una parte di polpettine,silano e mozzarella tagliati a dadini, ma anche a triangolini e per finire, sull'ultimo strato qualche fettina di prosciutto cotto....
Per gli amici vegetariani le polpettine possono essere di pane bagnato con il latte, un uovo,aglio, prezzemolo e formaggio grattuggiato e voilà il gioco è fatto....
In questi giorni mi arriva un ospite che cucina molto bene, le ruberò qualche ricetta semplice e sostanziosa e ve la regalerò...
Un caro saluto a tutte/i, con simpatia ed amicizia, che anche se virtuale con alcuni, è molto sentita, per le affinità elettive e non....e chi l'ha detto che per essere amici bisogna somigliarsi? Il mio migliore amico è completamente diverso da me, ma saggio, avaro di parole, ma comprensivo, ricco di spirito e generoso, non vi dico chi è, ma prima o poi ve lo farò conoscere:-))

sabato 2 gennaio 2010

2 gennaio 2010..quando basta qualche pentola..:-)



Cari amici necessitano riflessioni, per il nuovo anno, da parte mia sono già "scocciata"..stamattina c'è un vento micidiale, ho dovuto rincorrere il cappello:-))..bè, diciamo sempre che bisogna migliorare, vorrei non dire più epiteti da camionista (con tutta la simpatia che ho per la categoria) e probabilmente nel mio petto batte un cuore di scugnizza camionista mancata, ma mai dire mai..del resto se la vita comincia a 60 anni :-) sono nel bel mezzo e come diceva il Dante (mio carissimo amico e consulente)..meglio non ritrovarsi in una selva oscura, con i tempi che si rincorrono:-))Ho dato al mio piccolo nipotino un intero scomparto di pentole che lui usa come gli pare, perchè "zucchero" ha compreso che nella vita è meglio imparare un mestiere, allora gli sto insegnando a cucinare, lui mette il sale nelle pentole e si sa, bisogna far attenzione, perchè va avanti a tutto gas...inutile spiegare ad un bambino così piccolo che ci vuole poco sale per condire, ma bisogna averne tanto nella zucca per poter andare avanti a testa alta e con dignità..Ci provo, dopo alcuni tentativi falliti, il piccolo adesso ha cominciato a capire ed allora si ferma con il pugno chiuso pieno di sale, a mezz'aria e dice:- noooooo!!! Ecco, era abbastanza facile...:-) Non è facile invece cercare di migliorarsi e non dare tutto per scontato, anche perchè si sa, spesso i prodotti scontati troppo nascondono qualche falla!!:-)I miei auguri per il secondo giorno dell'anno che è arrivato sono quelli che faccio a me stessa: resistere, resistere, resistere..è un motto che mi piace e l'ho fatto mio, sembrerebbe banale, ma oggi più che mai c'è bisogno di fare attenzione, ma non solo per quanto ci circonda, soprattutto per cercare di mettercela tutta per non farsi sopraffare..da chi pensa di conoscere tutto e scrive le proprie perle di saggezza..da chi è sempre buono..ma com'è possibile? Allora è un santo? Da chi a piene mani sembra abbracciarti e poi sotto sotto..usa un altro profumo che non è "impulse", ma l'ultimo, quello di moda, quello che tutti sperano che gli venga regalato, oppure se lo regalano perchè è in...Bè, amici, io sono il contrario di in...potrei essere in-certa, ma non so, potrei essere...mille cose..sono semplicemente io....con mille sfumature, sono uno scorpione-tigre e se questo è l'anno del coraggio..ecco, questo è il mio augurio:-)