Follow by Email

venerdì 29 maggio 2009

IL MIO CORTILE....UN PO' GIARDINO..UN PO' PARCHEGGIO





Questo è il mio cortile, ci sono i tigli, le rose e purtroppo ora tante auto, la cosa carina è che spesso ci si ritrova con gli altri condomini e si chiacchiera in armonia, c'è un nostro amico che vorrebbe fare una grande grigliata..sono anni che lo dice, chissà, devo provare ad organizzarla io:-)

Ricetta semplice, veloce e nutriente:
bistecchine di coniglio ai ferri con contorni di verdura grigliata.
Ingredienti: un coniglio piccolo da tagliare in piccole bistecchine appiattite con lo schiacciacarne, gusti vari (aglio, prezzemolo, rosmarino ed olio evo), mettere a macerare il coniglio con i gusti suindicati ed aggiungere qualche goccio di aceto balsamico, dopo circa un'oretta riporre le fettine di carne su una bistecchiera calda, far cuocere ai due lati per 10' e voilà il gioco è fatto.
Il coniglio va servito caldo con l'aggiunta di olive, capperi e pomodorini a mò di guarnizione.
Le verdure grigliate sono a piacere, vanno bene peperoni, melanzane e zucchini.
Fare un bagnetto di aglio olio prezzemolo peperoncino tritati e riporvi le verdure, che potrete gustare per diversi giorni.
Buon appetito.

Questo è un sughetto della mia amica blogger Renata :-)
Sono passata per un salutino e....sono felice di averlo fatto. Mi piace tutto e ne farò tesoro. Ti faccio anch'io un piccolo omaggio. si tratta di una ricetta che si perde nella notte dei tempi famosa nella trattoria della mia mamma e del mi babbo. poi tu spostala dove ritieni opportuno. Noiosa da seguire, ma ottima da gustare (specialmente sui gnocchi di patate.
----------------------
Sugo al latte
A freddo: olio e una cipolla bianca tritata assieme a due spicchi d’aglio. Su fiamma moderata rimestate brevemente e aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco e una scatola di pelati da mezzo Kg., poco sale grosso, un dado Knorr e 300 gr. di latte (due bicchieri circa). Coprite con la reticella per evitare spruzzi durante la bollitura che deve essere lenta e prolungata. Rimestate spesso fino ad ottenere la giusta densità. ( se con gli ingredienti principali unirete una cucchiaiata di lardo macinato realizzerete la ricetta com’era originariamente. In piccoli contenitori può essere conservato in freezer).
--------------------------------------
Un caro saluto a tutte/i con un sorriso.

16 commenti:

Luigina ha detto...

Belle foto, bel giardino una bella grigliata in compagnia ci sta proprio bene all'ombra di quei tigli e con il contorno di quegli splendidi cespugli di rose . Anche il sughetto dell'amica Renata è niente male: sento il profumo fin qui

ANNA ha detto...

Bellissimo il tuo giardino un piccolo paradiso... fossi in te la grigliata la organizzerei sul serio! :) Vengo pure ioooooooooooo!!!!!! Porto le patate e le spighe da arrostire mmm buone! :))

riri ha detto...

E' incredibile ragazze, ma proprio oggi il poliziotto del 3° piano ha detto a my boss: quando organizziamo la grigliata? Ci siete? Questa è telepatia, penso che la faremo, senz'altro, con un pò di buona volontà per mettere d'accordo i vecchiettini:-))) Noi giovani siamo già concordi, porteremo dolcetto per tutti e poi..vi farò sapere..la grigliata è aperta a tutti:-)
Un bacio e grazie.

Caterina ha detto...

Il vostro cortile é meraviglioso con i tigli e fiori. Quanto sono grandi le rose. É veramente un posto piacevole per gli incontri fra amici
É un a buona idea la grigliata. Virtualmente ci vado anch'io.:))
Grazie anche per la ricetta. É veramente un piatto che sembra eccellente e realizzabile facilmente.
Bacini e buon riposo e divertimento:
Kati

Caterina ha detto...

Ciao Amica,
Certo che ho visto le foto. Complimenti per Nicola!
Nel fotografare io sono come Te: di cento mi riesce una:)). Sei grande di pulire i pesci. Io questo lavoro lascio a Giorgio. Ma allora scappo dalla cucina perché anche la finestra é decorata con squamme. Sai noi ungheresi mangiamo meno pesce che dovrebbe benché ci piace.
Sono molto curiosa della tua insalata di mare.
Bacini:
Kati

Frida ha detto...

..l'avete organizzata la grigliata? ;-)
Bel cortile, Rosy, anche se è pure un pò parcheggio..Avete bei fiori, si vede che li curate bene..Io non son brava.. Se non fosse per certo bei grandi vasi che ho ereditato, che m'hanno fatto dei gigli bianchi e anche rossi, avrei poco, nel mio terrazzo..
Un bacio
Frida

marcella candido cianchetti ha detto...

che belle foto e sfizioso sughetto ciao

JANAS ha detto...

si!! si! se aspetti la capacità organizzativa degli uomini...!!
organizzala questa grigliata, pianificala e poi fatti aiutare!!!

è sempre bello avere degli spazi e dei momenti con cui ritrovarsi, giusto poco tempo fa stavo notando, come molti spazi condominiali che meritano, siano initulizzati, o usati solo come arredo, peccato!

tutte queste ricette...sto ingrassando solo a leggerle!! :)))

riri ha detto...

Vi ringrazio e saluto care ragazze.
Caterina: so pulire e cucinare il pesce perchè da piccola andavo a pescare con mio padre, poi lo cucinavamo insieme, ai tempi in cui si bagnavano i tarallucci nell'acqua di mare:-)
Un bacino e buona festa

Frida: non siamo bravi, basta un pò d'acqua, confidiamo spesso nella pioggia:-) per i tigli prima lo faceva my boss con alcuni amici, adesso chiamiamo il giardiniere. Per la grigliata ..non saprei, appena tornano, diversi condomini sono via. I gigli mi piacciono molto, devo provvedere perchè non ne ho.Un abbraccio

Ciao Marcellina, felice di "rivederti", finalmente tutto a posto col pc. Il sughetto è dell'amica Renata, deve essere un'ottima cuoca:-)

Ciao Janas, devo assolutamente farlo, appena ritornano gli assenti. Concordo che i cortili debbano essere vissuti, qui, per fortuna, ci si sta abituando e spesso ci sono i piccolini in bici o col pallone, è un piacere sentirli..prima c'erano parecchi divieti, poi sono arrivate nuove generazioni e per fortuna c'è + comprensione. Attenzione ad ingrassare, bisogna indossare il costume.:-)

Pietro ha detto...

Bellissimo il tuo cortile, Riri, con tante piante e fiori. Certo, ho visto le splendide Alpi, ieri un po' più da vicino perché ero lassù con un tempo fantastico!
Buona serata!

Caterina ha detto...

Che brava che sei :Riri pescatore:) Avete fatto con rete o con canna con tuo padre? Mio fratello maggiore é grande pescatore. Quando siamo da loro spesso l'accompagniamo alla pesca (in un ramo"morto" del Danubio).
Ma ho un problemino: cosa sono i tarallucci che si bagnavano nel mare?
Bacini amica expescatora:
Kati

riri ha detto...

Ciao Pietro, un tempo era veramente splendido, prato inglese niente auto e panchine all'ombra dei tigli..poi si sa l'uomo ha bisogno di comodità, al posto delle bici 2 auto a famiglia + moto..cmq è sempre carino, grazie, buona serata.

Ciao Caterina, a dirti il vero ho pescato sia con la rete che con la canna da pesca, ma ero piccolina, una vita fa..:-) un ricordo molto bello, per quanto riguarda il quesito: quando eravamo piccoli, quindi 50 anni fa, il mare era ancora pulito, almeno in certi punti della costiera lontano dal porto, allora noi (uno dei miei fratelli, mio padre ed io)portavamo dei biscotti duri, tipo ciambelline col buco, per merenda e per scherzo si bagnavano un pò nell'acqua di mare..un bacino e buona serata.

Caterina ha detto...

Che bella storia é quella con i tarallucci (Originalmente questi biscotti erano dolci?). Assomiglia un po'alla trasmissione televisiva di almeno 10 anni fa quando un leader politico ungherese é andato con una piccola barca nel centro di Balaton (lago piú grande ungherese)ed ha bevuto dell'acqua con un bicchierino dimostrando che l'acqua é cosí pulita.hahaha:)) Non gli credeva nessuno ma certo che allora l'acqua del lago era piú pulita di oggi. É vero che anch'io ho giá bevuto molto dell'acqua del Balaton peró non voluta.E vivo ancora :))
Bacini.
Kati

desaparecida ha detto...

allora se organizzate...una grigliata...io ci sono eh? ;)

riri ha detto...

Ciao Caterina, a chi lo dici, ho bevuto tanta di quell'acqua fi mare che ormai quando faccio le analisi del sangue lo trovano salato:-)) Un bacio e buona giornata.

Cara Desina sarai l'ospite d'onore!!!

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
Ieri ho preparato le patate ripiene piccanti di tua cognata. Aveva successo. Il marito prima non ha detto niete :))ma ha mangiato. Poi, qualche ora dopo mi ha detto che quel piatto assomiglia molto ad un piatto da lui conosciuto ma é migliore. Laura e il suo fidanzato hanno fatto i complimenti, come quasi sempre.
Bacini e grazie:
Kati