Follow by Email

martedì 30 giugno 2009

SORELLA :-) TORTA ALLA PESCA



E' sempre un pò difficile il rapporto con una sorella più piccola, tu le dai i consigli, lei fa di testa sua, questo fin da piccola. Mia sorella è una donna generosa, ma tanto tanto testarda. Se qualcuno le fa notare determinate cose da cambiare un pochino, lei fa finta di niente oppure ti dà quasi ragione, tanto poi
farà quel che le suggerisce la testolina.
Questo è il periodo in cui ha deciso di mangiare poco, perchè deve stare "in linea", una fatica farle capire che mangiare in modo ordinato è importante, gustarsi un piatto un pò più ricco è positivo, sia per lo stomaco che per lo spirito:-) Se sta a casa mia mi dà un pò di suggerimenti, a volte sembrano critiche, ma non è così, io la conosco bene...vorrebbe cambiare la disposizione dei miei libri ( tanto sa che è una battaglia persa), mi suggerisce di spostare un divano od altro...lei è fatta così, non sa che la casa ci rappresenta, è una parte di noi, ci sta una parte della nostra anima.
Questa ricetta l'abbiamo inventata insieme: TORTA ALLA PESCA
2 uova
2oo gr. di farina 00
50 " di fecola di patate
50 " di farina di riso
1 bustina di lievito
2 pesche mature al punto giusto
200 gr. di zucchero
1/2 bicchiere di latte
un pezzetto di burro ( io uso 2 cucchiai di olio evo)
incorporare le farine con le uova, lentamente
aggiungendo il latte (a temperatura ambiente)
versare lo zucchero e lavorare bene con una forchetta
se necessario aggiungere ancora un goccetto di latte
alla fine versare il lievito
sbucciare le pesche, tagliarle a pezzetti
versarle nel composto
imburrare una teglia, passare un pò di farina, versarvi il composto
cuocere in forno medio a 160°, tra i 15'ed i 20'
Questa tortina va mangiata in compagnia (è d'obbligo) :-) con un vinello bianco gelato frizzantino, altrimenti fatevi portare uno champagnino..
ragazzi cosa dirvi che non sappiate già? La vita è un soffio di vento..respiriamolo
e se ci scompiglia i capelli sorridiamo, domani sarà ancora più bello, ma adesso, qui, è la vita.....

5 commenti:

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
siamo un po' testardi tutti ma diversamente. Per te la sorellina rimane sempre sorellina che cerchi di educare. Da adulti questo va difficilmente. Ma ti consiglio di continuare di dire il tuo parere.(é possibile che in fondo lo prende in considerazione) La cosa piú importante é che state bene insieme ed avete punti d'incontro:)) come la TORTA ALLA PESCA alla mia vera gioia. É un'ottima idea:))
Bacini.
Kati

ANNA ha detto...

Tua sorella mi somiglia moltissimo quindi la comprendo bene! :) La torta la devo provare, alla pesca mai fatta... solo che non riesco a vedere la foto :( bo! un abbraccio cara! kisssss

p.s. la foto è apparsa mentre commentavo. MOlto bella la signorina se è tua sorella digli che la dieta non gli serve! :))

Caterina ha detto...

Ciao Rirí,
skanzen= un posto dove trasportano le case ecc. originali di vari regioni del paese. Sono rifatte in modo come erano originalmente. Szentendre=una bella cittadina accanto al Danubio (grande fiume).
Rirí "sono tutta tua": aspetto le tue novitá di piatti per la gioia della famiglia :))
Bacini:
Kati

riri ha detto...

Ciao Caterina, sei sempre profonda, grazie.
Adesso ti scrivo una bella ricetta, facile facile, ti ringrazio per la traduzione, però è difficile imparare certe parole in una nuova lingua, immagino quanto sia complicato pronunciarle. Un bacio

Ciao Anna, lo avevo immaginato che mia sorella ti somigliasse: bruna, occhi scuri e profondi, testardaggine, volitiva ecc.ecc.
tutte qualità, nè? Baci per tre:-)

Caterina ha detto...

Ciao Rirí,
la pronuncia della lingua ungherese non é difficile.
sz=s
cs=c(i)
c=z
gy~d
ny~n
e cosí via :))
Sono molto grata per il tuo "lavoro"
Bacini:
Kati