Follow by Email

venerdì 24 luglio 2009

MELANZANE SOTT' OLIO.......e...gocce di pioggia:-)

Come richiesto dall'amica blogger Caterina scrivo la ricetta per le melanzane sott'olio, questo ortaggio si trova ormai tutto l'anno, ma il periodo migliore è inizio settembre. Io le faccio in diversi periodi dell'anno, quando le trovo a buon prezzo e sane, mi diverto a preparare tanti vasetti per la mia famiglia e per gli amici, è molto semplice....
ingredienti:
1 kg.melanzane lunghe e nere
olio evo, aglio, peperoncino piccante,
sale, aceto, vino bianco o spumante avanzato...
pelare le melanzane e tagliarla a fettine sottili, ma non troppo di lungo, ma va bene anche di largo, va a gusti, le preferisco lunghe..
preparare una bacinella con aceto bianco, vino o spumante ed un pò d'acqua (pochissima) con aggiunta di sale, immergervi le melanzane affettate, devono stare sotto il livello del liquido, per bisogna coprirle con un piattino, farle stare 12 h. io le preparo la sera prima, poi strizzarle delicatamente ed asciugarle in un telo, preparare dei vasetti di vetro con un pò di olio nel fondo ed aglio e peperoncino a pezzetti, fino ad arrivare quasi all'orlo, ogni 2/3 strati aggiungere aglio e peperoncino, schiacciare bene con una forchetta in modo che restino sotto l'olio, aggiungere olio fino all'orlo, chiudere e mangiare dopo circa 15/20gg. più tempo stanno migliore sarà il gusto. Il periodo di conservazione è un anno, ma vi assicuro che le mangerete tutte prima:-)

Ciao amiche ed amici, vi auguro un buon fine settimana, voglio raccontarvi anche una sensazione percepita ieri a passeggio, mentre ero in giro ho sentito delle gocce di acqua sulle mani, penserete la solita nuvola di fantozzi?:-) No, non credo, erano solo "le lagrime degli angeli."

Le lagrime degli angeli
non fanno rumore
scendono lievi
come una carezza di bimbo
un sussurro d'amore
accompagnano i passi
e nel deserto brullo
della vita
compare un'oasi di pace.

8 commenti:

Gabry in blog Belella ha detto...

Maròòòòòòòòò... le melenzane sott'olio... che buone !!! mamma le faceva ... pensa te la domenica mattina che ero a casa e non andavo a lavorare (ti sto parlando di secoli fa)che mi alzavo a mezzogiorno invece di fare colazione prendevo il pane fresco, che qui si trovava anche la domenica, quello nostro il "cafone napoletane" lo tagliavo dalla parte del cozzetto lo riempivo di melenzane sott'olio e mangiavo , mia madre disperata per la poca eleganza e per il gusto barbaro di mangiare appena svegliata una roba del genere....ahahah!!!
Bella la poesia ... lagrime degli angeli..

Un abbraccio Rirì e buona serata.... dimenticavo... sul blog ho messo il video con le foto dei cuccioli a due mesi con le mie pelose.

Luca and Sabrina ha detto...

Rirì, siamo sicuri che fossero le lacrime degli angeli, la magia è saper cogliere queste cose!
Le melanzane sono la nostra passione, dalla parmigiana, alle semplici melanzane gratinate, alle cotolette, noi le adoriamo. Ma alle melanzane sott'olio non si resiste, ne vorremmo fare dei vasetti, ce lo siamo ripromessi e prendiamo nota dei tuoi consigli, ad esempio non sapevamo del trattamento col vino bianco o spumante, grazie dell'informazione! Il piccante quanto basta ci sta a meraviglia, farò questo regalo a Luca, qualche vasetto e...beh, so già che non dureranno di certo un anno!
Baciotti e buon sabato
Sabrina&Luca

Flo ha detto...

Ciao Rirì! buoneeeee ;) Io le adoro, infatti ne frego sempre qualche vasetto a mia mamma....ma forse sarebbe ora che imparassi a farle anche io??
Ma sai una cosa Rirì? Certe cose è bello prenderle a casa di mamma .... non so perchè, ma hanno sempre un sapore diverso, più buono, come dire .... delle "mani" di chi le ha preparate. E se poi a prepararle è una persona a cui vuoi bene, beh...ecco che tutto assume una sfumatura diversa. Ad esempio quando mia mamma prepara dei cibi buoni ed allestisce il solito sacchettino da portarmi a casa, ho la sensazione di portare un "pezzo" di lei, un qualcosa che lei ha fatto con il cuore e quindi la sento più vicina, anche quando fisicamente non è così.

Vorrei anche commentare le tue righe sulle "Lagrime degli angeli" riportando una cosa che ho letto qualche tempo fa' e che recitava più o meno così:
"le lacrime degli angeli tagliano il cielo e come specchi di spirito cercano noi.
Angeli piangono sopra di noi, bagnano il nostro abbraccio, alitano sul mondo il manto della vita ed infondono l'eterno volo del cuore".

Un abbraccio
Flo

Caterina ha detto...

Ciao Riri,
sei grandeeeeeeeeeeee. Grazie per le melanzane. Le amimo molto. Sai da noi esiste solo da 10 anni circa. Prima le ho mangiate solo in Italia:-))
Bacini e buona fine settimana con SOLE:
KATI
p.s. ieri ti ho scritto un commento qui ma credo che io sia cosí distratta che non m'accorgevo di fare male qualcosa

riri ha detto...

Ciao ragazze vi auguro una buona domenica, serena, riposante e splendida.
Grazie.

Pietro ha detto...

Ottima ricetta e bellissima poesia, Riri.
Leggendo il commento di Caterina, vorrei far notare che in questi nuovi template di Blogger quando si scrive il commento compare sempre la scritta "Non è stato possibile elaborare la tua richiesta. Riprova"; la seconda volta, dopo aver riscritto tutto il commento, compaiono le famose lettere di verifica e funziona. ;-)
Buona settimana!

Luigina ha detto...

Le melanzane sono la mia passione, anche perchè si prestano a svariate preparazioni, sia come antipasto, sia come primo che come pietanza o piatto unico. Queste come antipasto devono veramente essere ottime. Ne preparerò anch'io un po' da consumare nella stagione invernale o da regalare a chi sa apprezzare l'amore con cui sono state preparate, come dice Flo, l'ottima new entry dell'isola

Giorgio Crespi ha detto...

Ottima ricetta. La faremo conoscere. Complimenti anche per il sito.